?>Recensione | Cattivissimo me | Senza titolo

Recensione su Cattivissimo me

/ 20107.2688 voti

21 dicembre 2012

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Sì insomma, e poi i cartoni li avete pure visti tutti, perché alla fine la gente guarda sempre gli stessi film, e io ci arrivo in ritardo giusto per poter dare un’opinione in proposito, anzi, poter dire “l’ho visto!” quando poi capita di parlare di film, perché appunto si può parlare solo di certi generi di film, e così via a ruota. Questo mette un sacco di idee divertenti e carucce su di una storia iperclassicissima, il protagonista cuore di pietra che si addolcisce poi con le tre orfanelle.
Uh quanto son verdi queste banane….
No, pardon, dunque, le idee sono innanzitutto i cosi gialli, i suoi aiutanti, mono e bioculari, che son idioti e teneri e simpatici e goffi e si impegnano e fanno gli occhioni (l’occhione, per i mono). E poi l’armamentario supertecnologico e il cattivo, i due cattivi in competizione, quello col naso adunco, che è il nostro, e il pischelletto (che mi dicono somigli a Superlavoratore, come anche Howard Wolowitz), i quali vogliono rubare la luna.
Buh, tutto come deve andare va, notare che essendo il film stato fatto ai tempi della crisi finanziaria americana ci sono più che vari riferimenti all’economia globale che ha le pezze al culo e alle banche cattive, tanto che la Banca del Male ha un cartello con su scritto Lehman Bros.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext