Recensione su Cars - Motori ruggenti

/ 20066.8474 voti

23 Aprile 2013

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

E’ proprio carino, l’avevo sempre snobbato ritenendolo ingiustamente una baggianata, ma adesso devo proprio ricredermi.
La storia inizia subito con una gara, bellissima e appassionante anche per coloro che odiano le corse delle auto, nonostante Saetta McQueen sia uno sbruffone, a me è venuto da fare il tifo per lui. Già, il protagonista è un vero presuntuoso egoista, una primadonna (o primaauto?) e nessuno riesce a sopportarlo, né a fare team con lui, né tanto meno ad essergli amico.
Ma nel corso della storia, il protagonista matura grazie a un piccola “deviazione di percorso” che lo porta ad essere bloccato (letteralmente) in un paesino sperduto dimenticato da tutto e da tutti (anche da tempo, a giudicare dal design retrò). Qui troverà nuovi amici e…

Beh sì, il film è pieno di cliché, ma sono costruiti bene e non appesantiscono affatto la storia. Divertente, a tratti commovente, questo film di animazione non è affatto senza pretese come invece avevo pensato io, c’è una profonda morale tra le righe.
Ai bambini piacerà per le auto antropomorfe, agli adulti invece il messaggio.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext