Recensione su Caro dittatore

/ 20184.84 voti

Sufficienza stiracchiata / 17 Luglio 2019 in Caro dittatore

Film un po’ particolare con una sorta di amicizia tra una ragazza e un dittatore.
Tatiana (Odeya Rush) è una quindicenne americana che vive con la madre Darlene (Katie Holmes); è una tipica adolescente con spirito ribelle e con qualche problema di popolarità a scuola. Dopo che l’insegnante Mr. Spines (Jason Biggs) assegna un tema con argomento “Scrivi a un personaggio che ti sia di ispirazione”, Tatiana sceglie il dittatore Anton Vincent (Michael Caine) come modello “di vita”; inizia poi con lui una relazione epistolare. Le cose cambiano quando Vincent viene deposto da un colpo di stato e deve fuggire dalla sua nazione; non troverà idea migliore che cercare rifugio da Tatiana.
Qualche scena simpatica e ben riuscita, come ad esempio i punti di Tatiana per “destituire” le ragazze popolari del suo liceo; satira e un pizzico di ironia ma anche qualche momento più piatto e assurdo (l’irruzione della polizia a casa della ragazza). Il rapporto particolare tra i due aiuterà entrambi; qualche effetto straniante come vedere Katie Holmes nei panni di una madre di una quindicenne e di Jason Biggs nei panni di un professore.
Nel resto del cast da citare Seth Green nei panni del capo di Darlene.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext