Carissima Me

/ 20106.343 voti
Carissima Me

Margaret è una donna arrivista e un po' snob, che conduce una carriera senza scrupoli etici-ambientali . Il giorno del suo quarantesimo compleanno riceve una lettera che cambierà, nuovamente, il corso della sua vita. Quando aveva sette anni, a causa di forti traumi e vicessitudini familiari, fu costretta a crescere in fretta, così decise di scrivere delle lettere a se stessa, per darsi una possibilità di ritrovare, in futuro, il vero io. Marguerite si ritrova a vivere così un percorso in cui ha la possibilità di riscoprire se stessa e finalmente, dopo tanto, può diventare chi è.
giulivia ha scritto questa trama

Titolo Originale: L'Âge de raison
Attori principali: Sophie Marceau, Jonathan Zaccaï, Marton Csokas, Michel Duchaussoy, Thierry Hancisse, Déborah Marique, Emmanuelle Grönvold, Juliette Chappey, Roméo Lebeaut, Jarod Legrand, Alexis Michalik, Raphaël Devedjian, Emmanuel LeMire, Christopher Tram, Jacky Ribault, Franck Adrien, Jérémie Chaplain, Anne Robert, Clara Guipont, Christophe Rossignon, Mireille Séguret, Antoine Roch, Henri Bourgon, Bernard Gerland, Virginie Robert, Caroline Derrien, Mostra tutti

Regia: Yann Samuell
Sceneggiatura/Autore: Yann Samuell
Colonna sonora: Cyrille Aufort
Costumi: Fanny Drouin
Produttore: Stéphane Quinet, Bénédicte Bellocq, Philip Boëffard, Arlette Zylberberg, Ève François Machuel, Christophe Rossignon
Produzione: Francia, Belgio
Genere: Commedia, Romantico, Famiglia
Durata: 89 minuti

Dove vedere in streaming Carissima Me

29 Gennaio 2015 in Carissima Me

sarà forse per l’adattamento italiano ma all’inizio non capivo se la Margaret era consapevole o meno che quelle erano le sue lettere.
Certo è che per vedere questo film bisogna essere dell’umore adatto altrimenti lo odi profondamente, ero dell’umore giusto per fortuna e sono riuscito ad arrivare alle fine senza troppi sbadigli. Una buona idea c’è ma la regia non è stata all’altezza.

Leggi tutto

14 Agosto 2012 in Carissima Me

Il finale è un po’ troppo scontrato ma l’idea è interessante, tra il divertente e il riflessivo. Il messaggio: c’è sempre tempo per cambiare rotta!