12 Recensioni su

Captain Phillips - Attacco in mare aperto

/ 20137.3184 voti

Non riesco a staccare gli occhi dallo schermo! / 24 Febbraio 2017 in Captain Phillips - Attacco in mare aperto

Uno dei film più belli che ho visto nell’ultimo periodo! tralasciando la mia passione per film biografici,penso che sia costruito tutto molto bene : la storia è scorrevole e ti tiene incollato allo schermo e l’interpretazione di Tom Hanks è da Oscar. Lo consiglio vivamente per chi vuole passare 2 ore senza accorgersene. Voto 8

19 Aprile 2015 in Captain Phillips - Attacco in mare aperto

Dopo Black Hawk Down, Hollywood torna a parlare di Somalia e lo fa affrontando il tema della pirateria in mare, con la vera storia della nave cargo Maersk Alabama, il primo mercantile battente bandiera americana ad essere sequestrato in oltre 200 anni di storia navale.
La sceneggiatura rispecchia quasi integralmente le vicende reali che occorsero all’equipaggio e, soprattutto al comandante Richard Philips, preso in ostaggio dai pirati in un disperato tentativo di fuga dopo che l’assalto al cargo era fallito.
Un’escalation di tensione e violenze ben rappresentata da Greengrass con un riuscito climax ascendente, che culmina in un finale dove si può apprezzare il vero punto forte di questa pellicola: l’ottima interpretazione, incredibilmente umana, di un ispirato Tom Hanks, che sembra tornare ai fasti degli anni ’90.
Un film interessante, che fornisce spunti per riflettere sulla nostrana vicenda dei due marò. E non solo per le differenze tra l’approccio a stelle e strisce e quello del nostro Paese nella gestione di casi più o meno simili (ovviamente il divario di mezzi incide non poco, ma c’è un abisso tra quanto è stato fatto dagli americani per salvare il comandante Philips e quanto NON fu fatto per i due marò, nonostante peraltro questi ultimi fossero due militari e quindi il governo fosse direttamente implicato).

Leggi tutto

Il voto sarebbe un 6.5 / 10 Agosto 2014 in Captain Phillips - Attacco in mare aperto

Interessante film su una storia vera. Prima parte che mi ha annoiato un pò, leggermente lenta con la presentazione del capitano Phillips (Tom Hanks) e dall’altra i pirati somali. Invece più interessante, dura e avvincente la seconda parte con il sequestro del capitano sulla scialuppa (me le ricordavo un pò diverse le scialuppe di salvataggio…). Ottima prova di Tom Hanks, che ormai ci ha abituato a reggere ruoli quasi solitari; poco conosciuti i pirati somali.

Leggi tutto

BENTORNATO TOM / 11 Luglio 2014 in Captain Phillips - Attacco in mare aperto

Film davvero ben riuscito ,che ti prende e ti coinvolge ,una piccola pecca e’ che magari i personaggi al di fuori del protagonista sono poco approfonditi ,ma per il resto da vedere sicuramente .
Voto 7

7 / 28 Aprile 2014 in Captain Phillips - Attacco in mare aperto

Bel film, splendido Tom Hanks..manca forse quel qualcosina in più

Credo che un 6 sia un voto lecito… / 8 Marzo 2014 in Captain Phillips - Attacco in mare aperto

Una bella regia, una sceneggiatura da suspence e un ottimo Tom Hanks, come al solito. Ma credo che questo film arrivi appena sopra alla sufficienza. Dopo un’ora e mezza tra ostaggi, Marina, armi e mare aperto non vedevo l’ora che sbudellassero quei 4 somali e salvassero Phillips!!! Avvincente sì, ma l’ultimo “Bourne” era un altro paio di maniche 😉

1 Marzo 2014 in Captain Phillips - Attacco in mare aperto

Captain Phillips è un film che riesce a tenerti inchiodato alla poltrona per tutta la sua durata: complici le inquadrature (veloci e “nervose”) e la bravura degli attori, perfettamente calati nel ruolo, la tensione nello spettatore cresce sempre più, fino al finale, commovente ed emozionante. Tom Hanks torna finalmente a dare una interpretazione eccellente (vd ultimi minuti della pellicola, da pelle d’oca): in tutta sincerità, mi chiedo come possa essere stato escluso dalla corsa per gli oscar (almeno la nomination l’avrebbe meritata). Da segnalare anche la bella prova di Barkhad abdi, per la quale ha anche vinto (meritatamente) il Bafta 2014.

Leggi tutto

25 Febbraio 2014 in Captain Phillips - Attacco in mare aperto

Il primo dubbio che mi tormentava mentre mi apprestavo ad iniziare la visione di Captain Phillips era la regia di Paul Grengrass. Veloce, frastagliata, molto soggettiva, partecipe all’azione, non esterna ma interna (vedi l’uso di handycam). A volte è difficile da assorbire (vedi bloody sunday o the bourne ultimatum). In questo caso si è addolcito parecchio. Genera un pò meno mal di testa e si segue bene, le sequenze d’azione sono ben girate e la prima parte scorre molto velocemente coinvolgendo davvero lo spettatore.
La storia è basata su fatti realmente accaduti e pur con qualche strizzatina d’occhio al genere action, gli sceneggiatori hanno saputo mantenere il realismo di base e rendere convincente anche il personaggio del pirata somalo.
Il pregio più grande del film però è che restituisce un Tom Hanks in discreta forma e in un ruolo a tutto tondo, vicino ai suoi standard. Dopo molti bassi (Codice da Vinci e Angeli e Demoni, ma anche l’amore all’improvviso) finalmente Tom si ricala in una parte che gli permette di farsi apprezzare.

Leggi tutto

15 Febbraio 2014 in Captain Phillips - Attacco in mare aperto

Di Paul Greengrass non ho visto nulla, ma dopo questo film, sono convinta che potrebbe piacermi e avere la mia stima dato che Captain Phillips è un film decisamente riuscito che tratta un argomento che sta su un filo sottile sottile: da un lato si potrebbe cadere nel puro patriottismo americano e dall’altro saremmo dalle parti dell’umanitarismo anti-globalizzazione. Le vicende sono quelle del sequestro di una nave cargo americana e del successivo rapimento del suo capitano da parte di uno sparuto gruppo di di pirati somali. Quello che sorprende è che essendo una storia vera di vittoria americana, di Navy Seal e navi da guerra contro una piccola barchetta, non c’è mai una forte e sfacciata presa di posizione sulla grande America o la poveretta Somalia, ma semmai c’è una forte tensione, costruita molto bene e che permea il film fin dalla scena iniziale, dove è vero che viene sconfessata subito tutta l’ansia sullo sviluppo della storia, ma che ciononostante accompagna tutta la visione fino alla liberatoria e commovente scena finale, recitata perfettamente da un Tom Hanks bravissimo. Bellissime interpretazioni e uno sceneggiatore e un regista che alternano momenti concitati a momenti più intimi, che aprono uno squarcio sulle ragioni dei “cattivi” che non sono macchiette monodimensionali e in generale un tenore piuttosto realistico, rendono la pellicola, nel suo genere, davvero bella.

Leggi tutto

21 Gennaio 2014 in Captain Phillips - Attacco in mare aperto

Azione e tensione.
Un film coinvolgente che riesce anche a trattare senza strafare una tematica delicata come quella della pirateria somala, risultando oltretutto molto credibile.
Da segnalare, oltretutto, un eccellente Tom Hanks.

Vero, intelligente e teso / 10 Gennaio 2014 in Captain Phillips - Attacco in mare aperto

Alta tensione e suspense fino alla fine. Un film d’azione condotto con maestria, superiore ai livelli medi del genere perchè più intelligente e meno muscolare. I pirati somali, l’equipaggio e i navy seals sono assolutamente verosimili, Tom Hanks poi è davvero superlativo. Guardatevelo, vi terrà incollati alla sedia per due ore e più.

8 Novembre 2013 in Captain Phillips - Attacco in mare aperto

Ciò che fa piacere del film in questione è un approfondimento psicologico che raramente si riesce a trovare in pellicole che affrontano tale argomento. C’è di più, molto di più che l’essere cattivi o buoni, c’è una storia disperata che cancella il confine netto tra angeli e demoni. C’è molto realismo nel girato, e in tutta la vicenda traspare sempre la profondità dei gesti, che in un certo modo acquisiscono solidità, e non sembrano rimanere vuoti dietro a cattiverie propinateci gratuitamente. La complessa umanità si trascina, fortunatamente senza mollare la presa, per tutto il film, e ne consegue un finale forte visivamente ed emotivamente, sorretto da un ottimo Tom Hanks che riesce con grande mestiere a sostenere il tutto. E’ più vero che non, molto ben scritto e che vede il bisogno di essere lodato in una Hollywood veramente troppo banale e patriottistica. Bella regia.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

Non ci sono voti.