19 Recensioni su

Captain America: Il primo vendicatore

/ 20116.3595 voti

POCO DIVERTIMENTO / 26 Settembre 2018 in Captain America: Il primo vendicatore

Inferiore a come me lo sarei aspettato. Decisamente lenta la prima parte: quando il protagonista diventa Captain America il film comincia a ingranare ma perde nelle scene d’azione, poche e troppo semplici, sicuramente non degne di un film della Marvel.

Viva il Capitano / 1 Aprile 2016 in Captain America: Il primo vendicatore

Questo Capitano è della pasta giusta! Un film senza dettagli o arricchimenti (forse qualcuno in più non avrebbe così male). Un film alla Joe, veloce e senza fronzoli. Quasi tutto girato davanti a un tendone verde, con una computer grafica che non fa benissimo il suo lavoro. Il film non è male e il capitano Evan se la cava bene. Sei stato bravo Capitano ma in ogni caso “I’m gonna kiss you”.

Leggi tutto

Retro-futuro / 31 Gennaio 2016 in Captain America: Il primo vendicatore

La piacevole ambientazione retro-futuristica è forse la cosa migliore di questo film. Hugo Weaving – eternamente costretto dietro una maschera – si impegna, mentre Chris Evans è l’emblema della mancanza di carisma. Interessante la parte sui war bonds, che riporta memorie di Flags of Our Fathers (si parva licet…). Tolto questo, è un classico film di guerra, poco o nulla originale.

Leggi tutto

Manifesto americano / 18 Dicembre 2013 in Captain America: Il primo vendicatore

Capitan America rappresenta lo stereotipo,inevitabilmente,degli Usa in tutto e per tutto; colui che cade e si rialza e nonostante le ferite non abbandona la missione suprema: salvare il mondo,stavolta ,dai nazisti. Un classico 🙂
Un eroe,nel senso mero del termine, con tanto potenziale ma poco sfruttato,il film regala poche emozioni in realtà : ogni scena è scandita da qualche slang o scena stereotipata,l’azione è frenetica e spesso confusa ed i personaggi potevano essere sviluppati meglio.
Una lancia spezzata a suo favore,invece è la chiara e interessante la connessione tra i vari film Marvel; infine ,ma non meno importante, il cattivo : Teschio Rosso difficile disegnarlo ,in un contesto preciso,ma abbastanza convincente.

Leggi tutto

1 Dicembre 2013 in Captain America: Il primo vendicatore

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Conosco poco il personaggio, al di là delle due o tre cose di pubblico dominio e uno striminzito fumetto letto anni orsono. Nutrivo quindi una certa curiosità per questa pellicola, di cui mi avevano parlato sia male che bene. Non mi è dispiaciuto il modo in cui si sono descritte le origini dell’eroe e, sebbene il pischello si faccia pompare di steroidi nel giro di due minuti, la fase successiva di sviluppo della sua personalità è piuttosto ben delineata. In particolare ho apprezzato il tentativo di spiegare perché se ne vada in giro vestito come un buffone e come è stata gestita la sua presenza “al fronte”, in lotta contro un’unità tedesca particolare piuttosto che contro i nazisti in generale, cosa che sarebbe stata storicamente un po’ inspiegabile (va bè che comunque si parla di fumetti). La narrazione più o meno riuscita delle origini doveva necessariamente avere una contropartita, e questa sono i cattivi. Gli sceneggiatori hanno avuto gioco facile. Da sempre i nazisti sono cattivi. Punto. Cattivi e basta. E così pure qui, non c’è bisogno di spiegare alcunché, né di caratterizzarli in qualsivoglia maniera. Oltretutto, sono ridicoli come pochi e non fanno che prendere mazzate dall’inizio alla fine. Nessun colpo di scena, solo un’azione da task-force dopo l’altra. “Capt. ‘Murica, va’ e spacca tutto”. Fine della storia. Oltretutto, quella specie di Haunebu delle ultime scene è davvero inverosimile. Passi un po’ di tecnologia d’avanguardia, ma per me quello è stato troppo. Sbrigativo il finale, dall’ibernamento al risveglio, un peccato, considerando che avrebbero potuto sforbiciare qualcosa prima. Quindi un 6, ma parzialmente regalato.

Leggi tutto

Anacronistico / 13 Ottobre 2013 in Captain America: Il primo vendicatore

Trovo questo personaggio di marvel piuttosto anacronistico rispetto agli annizero, lo sopporto giuso giusto nella canzone degli egokid.
Per il resto il film è spettacolare e incredibile come deve essere un film dei supereroi, incredibile per incredibile mi sono chiesta come e quando questo fiscello gonfiato abbia appreso come si guida un aereo ultra sofisticato e qualche giorno dopo ho sentito la notizia di un vecchietto che ha fatto atterrare un ultraleggero pur non sapendo volare perchè il pilota che era con lui si è sentito male… sarà mica il nostro nuovo supereroe?

Leggi tutto

3 Maggio 2013 in Captain America: Il primo vendicatore

Mi mettono insieme: fumetti, nazisti e americanate. Sì, sono felice quando vedo questi film.

25 Aprile 2013 in Captain America: Il primo vendicatore

Ennesimo fumetto Marvel gettato in pasto ai produttori hollywoodiani per trarne un kolossal d’azione abbastanza banale.
Innanzitutto il pretesto nazista non é più originale da Indiana Jones e i predatori dell’Arca perduta.
Il progetto, oltre che per far palate di dollari sul target fanciullesco-adolescenziale, sembra finalizzato a dare una pompatina all’orgoglio a stelle e strisce e magari a convincere qualche giovane in più ad arruolarsi: del resto chiunque può diventare un eroe (e un figo), persino lo sfigatello asmatico di Brooklyn, esile come una piuma e che prende botte da tutti, questo é il messaggio.
Gli ingredienti per il blockbusterone ci sono tutti: solido platonico che racchiude inesauribile e potentissima forma di energia; cattivo con manie di grandezza, meglio se di conquista del Mondo intero; armi che fanno sparire le persone.
Graziato con la sufficienza solo per il rutilante finale ambientato a Times Square, che ti fa venire voglia di tornare al più presto nella Big Apple.

Leggi tutto

Come Eroe è molto noioso…. / 3 Aprile 2013 in Captain America: Il primo vendicatore

Tra tutti i film di super-eroi questo (assieme a Thor!) è uno dei più lenti e noiosi… non che non ci siano momenti di suspence, azione e…roba da Marvel, per capirci… ma la storia è poco accattivante, e secondo me dura anche troppo, potevano “accorciare” un bel pò! Mah, aspetteremo il 2°, sicuro sarà migliore. 6…ma scarso…

9 Marzo 2013 in Captain America: Il primo vendicatore

Mediocre. Fotografia troppo patinata, tipica da cinecomics, e sceneggiatura quasi inesistente ( le poche battute non sono quasi mai sagaci/divertenti/originali). E’ stato interessante sapere qualcosina in più di Capitan America, che sconoscevo quasi totalmente, ma il film langue in troppi punti. Troppo patriottismo, ma belli i riferimenti ai Vendicatori.

13 Gennaio 2013 in Captain America: Il primo vendicatore

Equilibrato nello sviluppo di eventi e personaggi, un piacevole film ‘marvel’, forse con anche un po’ più di spessore di altri; a mio gusto un po’ troppa CG ed inutile 3D.

10 Dicembre 2012 in Captain America: Il primo vendicatore

Effetti speciali notevoli, storia da me sconosciuta anche se lettore in gioventù di lui e di tutta la compriccola della Marvel. L’America sempre in prima linea nelle azioni da eroe.
Che noia ma questo è il fumetto… Credo.
Non mi ha fatto impazzire pure perché questo eroe che non si piega mai a niente e sfida la morte per patriottismo.
Che pizza!!!
Ma poi una domanda sorge spontanea: lui è un fuscelletto che si faceva picchiare per una giusta causa da tutti ma una volta che ha acquisito i super poteri (solo di forza intendiamoci) come fa a conoscere le tecniche di lotta? E’ passato da una evidente pippa nel combattimento al migliore Bruce Lee+Rambo+Rocky…
Avrà letto il fumetto prima… 🙂
Molto figo lo scudo… Notevole…
Sufficiente.
Ad maiora!

Leggi tutto

2 Ottobre 2012 in Captain America: Il primo vendicatore

Conoscevo poco Capitan America finchè non ho visto il film. E’ diverso da tutti gli altri film della Marvel perché ci fa vedere un’epoca diversa in cui si snodano personaggi d’altri tempi con un altra mentalità, tutto questo a me è piaciuto tantissimo. Lodevoli le interpretazioni degli attori, Chris Evans lo trovo perfetto per il ruolo, sarà anche che l’hanno conciato come il perfetto americano. La trama all’inizio è un po’ nebulosa ma piano piano si dissolve, il film è a avvincente e anche divertente.
Il bello è anche pensare a quali tecniche hanno utilizzato per far passare Chris Evans per un nanerottolo rachitico all’inizio della storia.

Leggi tutto

E poi finalmente Cap! / 28 Settembre 2012 in Captain America: Il primo vendicatore

Finalmente anche il più grande supereroe di America ha avuto il suo film! Bello, intenso e, devo dire, diverso dai soliti film Marvel. Sia Spiderman, che Iron-Man o gli X-Men sono stati tutti ambientati ai giorni nostri, in un frenetico ventunesimo secolo. E’ stato bello invece seguire la storia di Capitan America dagli inizi, nei tempestosi anni della Seconda Guerra Mondiale, osservandone la nascita, il passaggio da impaurito e gracile ragazzino desideroso di servire il suo Paese al coraggioso, muscoloso, atlentico ma sempre generoso condottiero che ha fatto appassionare gli animi degli americani e di coloro che vi vedevano la possibilità di raggiungere quel sogno di libertà. Un film intenso, che fa da preludio al ritorno di Cap in “The avengers”.

Leggi tutto

9 Luglio 2012 in Captain America: Il primo vendicatore

Non conoscevo per niente la storia di questo supereroe. Effetti speciali piacevoli e il film alla fine risulta carino.

recensione Captain America / 3 Giugno 2012 in Captain America: Il primo vendicatore

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Diciamoci la verità quest’anno la “bella stagione” è stata proprio un pacco. allora che c’è di meglio se non andare a cinema a vedere un bel film? oh! allora tutti a vedere: Captain America! il perchè è presto detto…

A volte guardando i film (sopratutto in quest’ultimo periodo) ho nostalgia di quando, alcuni anni fa, guardavo con stupore alcune magnifiche pellicole.
Ebbene, sorprendentemente, devo dire che Captain America (in parte…) mi ha ricordato alcuni grandi classici d’avventura. Un film onesto, lineare e di fascino ma soprattutto realizzato bene.

Steve Rogers è un ragazzo magrissimo ma ostinato ad arruolarsi per servire la propria patria, viene scelto come cavia per un esperimento che lo trasformerà in un super soldato. Il grande nemico da combattere è l’Hydra (divisione scientifica e di ricerca nazista) comandata dal Teschio Rosso.
All’inizio, più che altro, Captain America è un burattino politico per scopi propagandistici amato dalla gente ma odiato dai soldati (ironia della sorte) che non si rivedono nella sua figura. Ma Steve si è arruolato per uno scopo e quando scopre che il suo migliore amico è in pericolo si rende conto che è il momento di smetterla con i balletti (!) e di diventare il Capitano che tutti conosciamo. In sostanza un eroe che si è fatto da solo per realizzare il (suo) sogno americano.

Come vi dicevo il film ha una trama lineare anche se non priva di colpi di scena e la prova degli attori è convincente. Chris Evans è ottimo sia nei panni (digitali) del piccolo Rogers prima, sia come Captain America poi. E che dire degli altri attori?! Onestamente alcuni personaggi meritavano maggiore presenza (e altri meno…) in quanto attori di primo livello come Tommy Lee Jones (Colonnello Phillips), il grandissimo Stanley Ticci (Dr. Erskine veramente memorabili i momenti in cui è sullo schermo), solo per citarne alcuni.
Per quanto riguarda i “Villains” il fascino dell’Hydra è indiscutibile ma purtroppo per quanto il (fantastico!) Teschio Rosso sia realizzato benissimo e Hugo Weaving lo interpreta magistralmente, non ci viene spiegato praticamente niente di loro. Dove prendono le attrezzature fantascientifiche che hanno? e dove reclutano gli uomini? e soprattutto: il loro scopo? Peccato…

Concludendo, a livello tecnico non c’è niente di male da dire . Regia ottima, come la fotografia (quasi seppia) e la colonna sonora. Vi meraviglierete in alcune scene in quanto a bellezza visiva.

Captain America è un buon film, di certo non vi annoierete.

Voto: 7

ah cosa moooolto importante! non andate via quando finisce il film! aspettate che passano tutti (e dico tutti!) i titoli di coda! ne vale la pena credetemi…
Per la prima volta il Torrevillage ci ha fatto vedere la scenda dopo i titoli: la ditta sentitamente ringrazia! 🙂

ps. alla fine del film mi chiedevo quale era meglio tra il Capitano e Thor. Ho deciso in base a regia e attori: ha vinto il Capitano.

Leggi tutto

Era meglio se facevo un solitario… / 1 Gennaio 2012 in Captain America: Il primo vendicatore

Ma per favore!!!! Non si può chiamarlo film! E’ stato realizzato leggendo Making Movies for Dummies!!!
Bello il costume di Cap (che non è mai stato il mio eroe preferito), ma il resto… E poi, cacchio, Cap viene definito come personaggio, storicamente nei fumetti, dalla morte di Bucky… in sto film l’hanno banalizzata in una sequenza, tra l’altro scandalosamente banale, di due minuti o poco più.

Leggi tutto

24 Novembre 2011 in Captain America: Il primo vendicatore

In attesa de “I vendicatori”, in uscita a metà del 2012 la Marvel si sta impegnando a realizzare gli spin-off dei singoli protagonisti. Captain America è il primo vendicatore e l’ultimo a diventare un film in ordine di tempo. E’ difficile portare sullo schermo un eroe così americano, così smaccatamente pubblicitario e simbolo di un periodo che di pubblicità dai muscoli forti aveva bisogno. Questo lo ammetto.
Ma questo film è proprio banalotto. Scritto da cani (eroe:”Ho tutta la giornata libera” – cattivo: “Io invece ho l’agenda piena”. MOMENTO DI DISTRAZIONE DEL CATTIVO, L’EROE SI AVVANTAGGIA e risponde a tono: “Anche io!”), si basa solo sui muscoli di Chris Evans. Anche Tommy Lee Jones che di solito è di per sè garanzia di successo è comoletamente fuori ruolo e annacquato. Trama incolore, che come di moda adesso affonda le radici nello storico, ma in questo caso ci si dimentica completamente di Hitler, della Guerra e del resto. Saltano fuori il solito cannone ammazzatutti visto e stravisto e un cattivone nazista invaghito dell’occulto, del potere e dopato fin sopra i capelli.
Niente di nuovo, anzi, un film da risparmiarsi. “Lanterna verde” che pure non è un capolavoro al confronto è mille volte meglio.
Eppure è necessario che ogni eroe abbia il suo film prima del maxi-incontro del prossimo anno. Altrimenti come possono propinarci tutta la raccolta con Panorama??

Leggi tutto

25 Luglio 2011 in Captain America: Il primo vendicatore

Altro buon film tratto da un fumetto della serie Marvel.
Inizio un pò “confuso” che serve per presentare la storia e il personaggio di Steve Rogers, un ragazzo magro e debole che cerca ad ogni costo di arruolarsi nell’esercito. Viene coinvolto in un progetto dallo scienziato Erskine (uno splendido Stanley Tucci) che vuole sperimentare il siero del super soldato.
La scena si divide spesso in due parti: da una parte i buoni, ovvero Steve Rogers e i suoi compagni, dall’altra i cattivi ovvero la divisione Hydra dell’esercito nazista e in particolare il dottor Schmidt (un bastardo Hugo Weaving, a suo agio nel ruolo del cattivo dopo Matrix).
Piccola caduta di stile del film con le scene in cui Capitan America viene usato come strumento di propaganda, coinvolto in spettacoli ridicoli x coinvolgere nell’arruolamento più persone possibili.
A parte questo, il film coinvolge e diverte soffermandosi comunque sui personaggi (in particolare Steve Rogers); buoni gli interpreti a partire da Chris Evans (già impegnato in un altro film di supereroi come I fantastici quattro), splendida scoperta Hayley Atwell, il solito Tommy Lee Jones.
Il 3d si nota poco, se non in qualche esplosione.
Non alzatevi prima della fine dei titoli di coda, c’è una gustosa scena finale (che fa da anteprima ai Vendicatori).

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

Non ci sono voti.