Recensione su Captain America: Civil War

/ 20166.8363 voti

no titolo / 3 Agosto 2020 in Captain America: Civil War

Questo è un esempio perfetto di film Marvel che mi piace sempre un po’ meno ogni volta che lo vedo. E non è l’unico.

La prima volta che l’ho visto pensavo fosse il miglior film dell’MCU fatto fino a quel momento. Ma poi più lo vedevo più saltavano fuori dei difetti, come l’eccessiva lunghezza o il fatto che man mano che il film avanza i “contendenti” si picchiano sempre più selvaggiamente, eccessivamente, non perché sia cruento, figuriamoci, ma perché la reazione è decisamente esagerata rispetto alle motivazioni.
Ma il punto più critico del film è la trama in sé, nello specifico il piano del villain, che non solo è elaboratissimo, ma per di più per stare in piedi deve necessariamente “prevedere” che le cose “vadano come effettivamente vanno”, e la cosa non è molto credibile. Probabilmente non mi sono spiegato a dovere. C’è una sola ragione per cui il piano di Zemo funziona, gli sceneggiatori hanno fatto in modo che tutto andasse come lui voleva. Altrimenti praticamente il piano sarebbe andato a monte già nel primo atto, o giù di lì. E questo non funziona.

Lascia un commento