Recensione su Truman Capote - A sangue freddo

/ 20057.1164 voti

1 Ottobre 2013

philip seymour hoffman è truman capote, nel vero senso della parola: colpisce senza dubbio, oltre alla straordinaria somiglianza fisica e allo studio perfetto del personaggio, la recitazione intensa e accorata che ne dà il buon phil. a parte questo, il film non è poi granchè. invece, se interessa la torbida vicenda che diede vita al romanzo capolavoro dello scrittore americano, molto meglio guardare il film omonimo del 1967 del regista richard brooks. quello, davvero, spettacolare e assolutamente fedele allo stile asciutto dell’opera letteraria dalla quale è tratto.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext