Recensione su Cadillac Records

/ 20087.175 voti

Bravi e belli. / 14 Marzo 2013 in Cadillac Records

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Leonard Chess fonda, a Chicago nel 1947, la casa discografica che porta il suo nome: la Chess Records, che si focalizza fin da subito su generi quali musica blues, soul, rock’n roll e rhythm and blues. La prima “scoperta” è Muddy Waters, “il padre del blues di Chicago”. Seguiranno a ruota Little Walter, Howlin’ Wolf, Chuck Berry ed Etta James.

Ho trovato molto interessanti gli intrecci tra i vari personaggi, ma soprattutto ho apprezzato parecchio il fatto che per la prima volta siano stati “analizzati” questi grandi artisti e non il solito Signor Presley.
Nel film è molto chiara l’implicazione razziale della faccenda.
Ottima interpretazione, nonostante le innumerevoli critiche, di Beyoncé nei panni di Etta James e di Mos Def/ Chuck Berry.
Assolutamente consigliato!

Lascia un commento

jfb_p_buttontext