Recensione su Brooklyn

/ 20157.0188 voti

Una vicenda troppo semplice / 1 Novembre 2016 in Brooklyn

Rispetto al romanzo di Colm Toibin da cui è tratto, il film soffre indubbiamente della impossibilità di rendere adeguatamente i pensieri della protagonista. Resta la vicenda, che però fino al ritorno in Irlanda risulta un po’ troppo semplice, al limite del banale; la durata eccessiva di questa parte rispetto al resto (un po’ più vivace), una regia eccessivamente accademica e l’estrema passività del personaggio di Eilis finiscono per rendere il film quasi tedioso.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext