Recensione su Brooklyn

/ 20157.0188 voti

Piccolo gioiello… 7,5 / 29 Luglio 2016 in Brooklyn

Accantoniamo per un attimo l’idea che io sono innamorato di New York e di Brooklyn.
Questo film mi ha lasciato davvero senza parole… e non lo dico tanto perchè è ambientato lì, ma la storia di Eilis, che vive tra due mondi (Irlanda e America), tra dolore e amore, tra solitudine e voglia di un futuro… beh è tutto un altro paio di maniche.
Già dall’inizio, la sua partenza, si sente la pesantezza, la sofferenza di staccarsi dalla sua famiglia… L’amicizia che stringe con la sua compagna di viaggio, l’accoglienza del convitto di ragazze, ambientarsi nel lavoro, la sua solitudine in mondo che le è tutto nuovo e strano, nostalgia e sofferenza a ripetizione….
Finchè arriva Tony: una ventata di fresco, la luce in fondo al tunnel di quel periodo grigio che stava finendo.
E qui la storia ti prende ancora di più: e vedi il film e valuti le scelte di Eilis, percepisci i suoi stati d’animo, cerchi di immedesimarti nei suoi pensieri.
L’attrice di “Amabili Resti” e “The Host” è davvero brava, e l’ingenuo Tony è una spalla perfetta per questa coppia che sogna un futuro, anche se le disgrazie sono dietro l’angolo.
Non voglio aggiungere nient’altro, ma anche se sembra un banale film che racconta l’immigrazione, merita una visione, perchè parla d’altro.
Peccato che delle 3 nomination non abbia avuto neanche una statuetta.
Bello bello. Delle scene davvero struggenti, ottimi colori e ambientazioni.
7.5

Lascia un commento

jfb_p_buttontext