?>Recensione | Breakfast on Pluto | The Child of the Revolution

Recensione su Breakfast on Pluto

/ 20057.290 voti

The Child of the Revolution / 16 novembre 2015 in Breakfast on Pluto

Impressionante interpretazione di un Cillian Murphy in stato di grazia che, con la sua performance, è stato in grado infondere tangibile sensibilità e credibilità ad un film dalla sceneggiatura abbastanza sfilacciata e, a tratti, decisamente inconsistente.

“Gattina” è un personaggio difficile da dimenticare: ironico, dolente, consapevole di sé, glam per vocazione, non scende mai a patti con la propria natura, dimostrando una forza interiore invidiabile in grado di sedurre, letteralmente, chiunque. La sua incrollabile purezza e coerenza, paradossalmente, lo conducono sempre ad un passo dal baratro (morte, sfruttamento, ecc.), ma nulla sembra scalfire la sua pur delicata corazza di rossetto e paillettes.
Egli avanza nella propria vita e nella storia britannica del secondo Novecento con grazia decisa, rifuggendo sempre e comunque la violenza, benché essa, su di lui, sia stata esercitata nelle più svariate forme.

Nel complesso, il film è una favola godibile, ma imperfetta (scarsa definizione dei personaggi in primis) e, senza la citata prova di Murphy, credo che non avrebbe meritato particolare menzione.
Ricchissima (e un po’ invasiva) la colonna sonora, con tanto di (amati) T Rex d’ordinanza.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext