Recensione su Breakfast on Pluto

/ 20057.293 voti

9 Gennaio 2012

Come in altre occasione, Jordan riesce magistralmente nella fusione dei generi e si dimostra in grado di trattare temi di sostanziale rilevanza sociale, politica e culturale con una leggerezza che non passa mai per banalità.
Questo è un film estremamente intelligente, provocatorio, a tratti visionario ma in definitiva molto attento alla realtà storica irlandese.
Le travagliate vicende personali di Patty (un Cillian Murphy talmente talentuoso che avrebbe meritato un Oscar) si inseriscono e si intersecano con il sottofondo politico di una guerra tra religioni che ha portato solo sangue. Quello che sembra solo uno “sprovveduto” in realtà è un personaggio consapevole e provocatorio che costruisce la sua realtà personale intorno all’idea che la tragedia di non avere radici è altrettanto dura da affrontare rispetto ad una politica di lotte e violenze.
Il richiamo alla corruzione anche in ambienti ecclesiastici è impersonificato dalla figura di padre Liam che ingloba anche una speranza di redenzione altrettanto vivida, destinata a scontrarsi con le peggiori branchie del bigottismo di paese.
Cast d’eccellenza che annovera anche Liam Cunningham, Brendan Gleeson e Liam Neeson.
E’ un film che smuove molto più di molti altri sul tema (vedi “Milk” che a parte il talento di Penn è piatto e inutile e soprattutto l’inmmotivatamente pluripremiato “Brokeback Mountains”).

2 commenti

  1. Stefania / 9 Gennaio 2012

    Ah, questo desidero vederlo da anni e ancora non l’ho acchiappato!

  2. henricho / 10 Gennaio 2012

    Anche io perchè sono un fan di Jordan! ma avevo una pessima versione e quando mi sono deciso a cercarne una nuova ci ho messo un disastro di tempo! 😉

Lascia un commento

jfb_p_buttontext