Recensione su Cell Block 99 - Nessuno può fermarmi

/ 20176.79 voti

attenzione attenzione / 28 ottobre 2017 in Cell Block 99 - Nessuno può fermarmi

È un film d’autore e di menare, intimo e personale, che tratta della discesa agli inferi di un uomo. Una pellicola su un uomo che si trova nel posto sbagliato al momento sbagliatissimo. Di cosa sto parlando? Ma di BRAWL IN CELL BLOCK 99, uno dei migliori film del 2017 in cui l’azione vecchia scuola regna sovrana, una pellicola fatta di ginocchia che si spezzano e arti che saltano.
Un’opera pregna di sudore e fango, dall’odore fetido, tagliente come una lama.

Il protagonista è un uomo sposato, probabilmente un pugile fallito e fa il meccanico per sopravvivere alla routine. A un certo punto però viene licenziato e tornando a casa trova la moglie con un succhiotto sul collo. Dà di matto e spacca una macchina a mani nude.
Vince Vaughn fa l’accento sudista, spara battute degne dei migliori film di menare anni ’80 e per campare si trova a fare il galoppino della droga. Le cose vanno bene per 18 mesi, riesce pure a fare la pace con la moglie che porta in grembo la sua bambina, tutto procede per il verso giusto a parte un piccolo lavoro con i Messicani.

I lavori con i Messicani non vanno mai bene e questa cosa l’ho trovata molto western. Oltretutto l’attore Vince Vaughn è repubblicano e, nel film, spara un paio di battute sui messicani che danno un tocco di realismo.
E quindi? E quindi inizia per il protagonista una vera discesa negli inferi, da notare come cambiano i colori del film in base a quanto il protagonista affondi nella mer*a.

E, si sa, più la mer*a la muovi più puzza.

Diretto da S. Craig Mahler, lo tengo d’occhio da Bone Tomahawk, il tizio riesce a creare questa atmosfera tesissima a livello famigliare e personale e fa un film pazzassimo. Mahler in Bone Tomahawk prendeva Kurt Russell, uno dei volti pop e di menare del cinema anni ’80, e in Crawl in Cell Block 99 ricicicia Don Johnson, qui giudice, boia e giuria.
Menzione speciale a Udo Kier.

Un film che dovete vedere assolutamente

Lascia un commento

jfb_p_buttontext