2017

Cell Block 99 - Nessuno può fermarmi

/ 20176.911 voti
Cell Block 99 - Nessuno può fermarmi
Cell Block 99 - Nessuno può fermarmi

Bradley Thomas è un ex pugile che lavora come corriere della droga. Un giorno, sopravvive a uno scontro fra agenti e narcotrafficanti, ma viene arrestato e condotto in carcere. Qui, Bradley inizia una vera e propria lotta per la sopravvivenza.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Brawl in Cell Block 99
Attori principali: Vince VaughnJennifer CarpenterDon JohnsonUdo KierDion MucciacitoGeno Segers, Mustafa Shakir, Marc Blucas, Tom Guiry, Fred Melamed, Clark Johnson, Devon Windsor, Pooja Kumar, Jay Hieron, Michael Medeiros, Rob Morgan, Victor Almanzar, Willie C. Carpenter, Gabriel Sloyer, Jonathan Lee, Tobee Paik, Dan Amboyer, Calvin Dutton, Brandon Alan Smith, Mike Hodge, Larry Mitchell, Keren Dukes, Phil McGlaston, Tuffy Questell, Peter J. Fernandez, Adam Mucci, Philip Ettinger, Gilbert Soto, Charles Dumas, Franco Gonzalez, Ernesto Rosas, Brian Wiles, Adrian Matilla, Jay Hieron, Louis Scarano, Bill Anagnos, Corey Pierno, Ohene Cornelius, Vladimir Troitsky
Regia: S. Craig Zahler
Sceneggiatura/Autore: S. Craig Zahler
Colonna sonora: S. Craig Zahler, Jeff Herriott
Fotografia: Benji Bakshi
Costumi: Megan Stark Evans, Vanessa Porter
Produttore: Dallas Sonnier, Jack Heller, Jack Nasser, Marco Henry, Nate Bolotin, Will Evans, Joseph Nasser
Produzione: Usa
Genere: Azione, Thriller, Poliziesco
Durata: 132 minuti

Un buon ortopedico, grazie… / 8 Giugno 2018 in Cell Block 99 - Nessuno può fermarmi

Sopravvivere in carcere già è difficile.
Poi se oltretutto hai come obiettivo uccidere un galeotto che si trova nel peggiore delle carceri… Beh, devi faticare assai per poterlo fare.
Violenza in ogni dove…
Mah, che dire. Forse come genere potrebbe anche essere vincente come film a personalmente mi sono fatto due scatole.
Sconsigliato.
Ad maiora!

Leggi tutto

Brawl in Cell Block 99 / 8 Aprile 2018 in Cell Block 99 - Nessuno può fermarmi

Vaughn sveste i panni del commediante, calandosi a pieno ritmo è sorprendentemente in un prison movie indipendente e grande sorpresa dei film di genere dell’anno passato. In una vera e propria discesa agli inferi, scandita da pestaggi, sangue e ossa rotte, Bradley (mai Brad) si cala rissa dopo rissa in una mattanza biologica e psicologica, per restituire e dare nuova vita. Uno spettacolo di b-movie, con due ore che scorrono lisce, un’azione posata in cui il ritmo lo danno i corpi caduti e non le pose in slo-mo o la musica techno da due soldi, immerso in una fotografia sporca, filtrata, (con un blu freddo che vira su colori più sanguigni e luminosi nell’ultimo “girone”), simbolo del percorso del protagonista. Cinema che riconcilia col cinema

Leggi tutto

attenzione attenzione / 28 Ottobre 2017 in Cell Block 99 - Nessuno può fermarmi

È un film d’autore e di menare, intimo e personale, che tratta della discesa agli inferi di un uomo. Una pellicola su un uomo che si trova nel posto sbagliato al momento sbagliatissimo. Di cosa sto parlando? Ma di BRAWL IN CELL BLOCK 99, uno dei migliori film del 2017 in cui l’azione vecchia scuola regna sovrana, una pellicola fatta di ginocchia che si spezzano e arti che saltano.
Un’opera pregna di sudore e fango, dall’odore fetido, tagliente come una lama.

Il protagonista è un uomo sposato, probabilmente un pugile fallito e fa il meccanico per sopravvivere alla routine. A un certo punto però viene licenziato e tornando a casa trova la moglie con un succhiotto sul collo. Dà di matto e spacca una macchina a mani nude.
Vince Vaughn fa l’accento sudista, spara battute degne dei migliori film di menare anni ’80 e per campare si trova a fare il galoppino della droga. Le cose vanno bene per 18 mesi, riesce pure a fare la pace con la moglie che porta in grembo la sua bambina, tutto procede per il verso giusto a parte un piccolo lavoro con i Messicani.

I lavori con i Messicani non vanno mai bene e questa cosa l’ho trovata molto western. Oltretutto l’attore Vince Vaughn è repubblicano e, nel film, spara un paio di battute sui messicani che danno un tocco di realismo.
E quindi? E quindi inizia per il protagonista una vera discesa negli inferi, da notare come cambiano i colori del film in base a quanto il protagonista affondi nella mer*a.

E, si sa, più la mer*a la muovi più puzza.

Diretto da S. Craig Mahler, lo tengo d’occhio da Bone Tomahawk, il tizio riesce a creare questa atmosfera tesissima a livello famigliare e personale e fa un film pazzassimo. Mahler in Bone Tomahawk prendeva Kurt Russell, uno dei volti pop e di menare del cinema anni ’80, e in Crawl in Cell Block 99 ricicicia Don Johnson, qui giudice, boia e giuria.
Menzione speciale a Udo Kier.

Un film che dovete vedere assolutamente

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.