Recensione su Book Club - Tutto può succedere

/ 20186.327 voti

Il voto sarebbe un 6.5 / 12 Dicembre 2019 in Book Club - Tutto può succedere

Discreta commedia con Diane Keaton sulle orme di “Sex and the city”.
Quattro amiche si trovano una volta al mese per commentare la lettura di un libro; Vivian (Jane Fonda), single e donna di successo, propone la lettura di “Cinquanta sfumature di grigio” per dare una svolta alle loro “piatte” esistenze. In effetti il libro e la sua lettura daranno nuova linfa alle quattro donne e alle loro vite.
Diane (Diane Keaton) è rimasta vedova da poco e le sue figlie (una interpretata da Alicia Silverstone) sono eccessivamente preoccupate per la madre, cercando di proteggerla e spingendola a trasferirsi in Arizona da loro. Quando Diane conosce l’affascinante Mitchell (Andy Garcia) le cose cambieranno.
Vivian invece non è tipa da legami sentimentali, le sue sono solitamente storie di una notte ma quando ritrova la sua vecchia fiamma Arthur (Don Johnson), la donna si troverà in difficoltà e indecisa se accettare il cambiamento.
Sharon (Candice Bergen) è un giudice di successo; però dopo essersi separata dal marito (Ed Begley jr), che sta per fidanzarsi con una ragazza giovanissima, non ha più avuto storie sentimentali e decide di iscriversi a un sito di appuntamenti.
Carol (Mary Steenburgen) vuole ravvivare la sua vita sessuale; il marito Bruce (Craig T. Nelson) le dà ormai poche attenzioni.
La commedia è a tratti simpatica, altri momenti invece un po’ più piatti; resta comunque discreta e si fa seguire fino alla fine. Nonostante l’argomento del libro di discussione, non ci sono momenti imbarazzanti; qualche apprezzabile battuta e nulla di più.
Nel resto del cast da citare Richard Dreyfuss nei panni di George, uno degli appuntamenti di Sharon.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext