Recensione su Body of Evidence

/ 19935.329 voti
Body of Evidence
Regia:

Ammetti che guarderai questo film solo per vedere Madonna che scopa! / 11 Agosto 2022 in Body of Evidence

Devo dire che più passano gli anni e più riconsidero Body Of Evidence, come un grande esempio di film erotico!

Insomma: negli ultimi anni abbiamo celebrato la trilogia di 50 sfumature di grigio; come l’apice dell’erotismo… Che diavolo! Rispetto a BOE, sembra un film Disney…

Certo, non è un capolavoro di triller; è inferiore al capostipite per eccellenza Basic Instinct; (come tensione e suspense, ma non come erotismo): la regia è affidata a un inconpetente come Uli Edel; forse ci sono troppe scene in tribunale; alcuni dialoghi sono un po’ superficiali e ridicoli; la sceneggiatura ha delle lacune e il finale è abbastanza ovvio; comunque… nel complesso ha un cast eccezionale, con attori eccellenti!

Molti dicono che non c’è chimica tra Willem Dafoe e Madonna durante le scene di sesso; ma non è così! Madonna ha scelto personalmente Willem come partner e loro hanno provato tutte le scene di sesso rinchiusi in una stanza d’albergo per circa due settimane (fonte IMDB) e lascio spazio all’immaginazione…
Nel film Madonna non usa controfigure  e le scene di  sesso (che sono la parte più interessante del film) sono assolutamente al limite dell esplicito; come nel famigerato Candle-Champagne, scena in cui Madonna sta per montare a smorzacandela sul vecchio Willem e poi comincia a cavalcarlo, godendo e ansimando di piacere;  si vede chiaramente che Dafoe è eccittato e si nota l’erezione del suo pene!

È chiaro che la protagonista principale è la Material Girl: bellissima, sexy e assolutamente erotica e disinibita, come ci si aspetta da una femme fatale come Rebecca (il personaggio interpretato da Madonna).

Willem Dafoe, forse non sarà il massimo del sex appeal, ma è funzionale nel ruolo dell’avvocato ingenuo che si fa conquistare dalla figa e dalle bocce di Rebecca. 
Se leggi la carriera di questo fantastico attore, noterai che è anche un certo erotomane; (come ha più volte ammesso) e nella sua immensa carriera ha recitato in film con scene di sesso a volte troppo esagerate e quasi esplicite (avete mai visto Antichrist film del 2009 scritto e diretto da Lars von Trier? ?).

Insomma; BOE è un film che rappresenta un periodo (i primi anni ’90) in cui certi film hanno avuto il coraggio di farli e le superstar della musica e del cinema non hanno avuto problemi a interpretarli.

Dimenticate la critica, non ascoltate il raffinato amante del rispettabile cinema cult: BOE è un ottimo esempio di triller erotico e rappresenta un’epoca in cui il coraggio e l’audacia creativa di Hollywood erano di gran lunga migliori di quelli di oggi.

Lascia un commento