Recensione su Blow-Up

/ 19667.7200 voti

realtà o finzione / 26 Febbraio 2011 in Blow-Up

Indubbiamente bello e suggestivo, questo film di Antonioni, descrive una Londra in anticipo sui tempi, crogiolo di razze ed etnie, modaiola, esasperata, ribelle, sessualmente emancipata. Una città che fa da contorno alla svogliata vita del protagonista che, da un senso alla sua esistenza nel momento in cui pensa di aver fotografato un omicidio in un parco, mentre scattava qualche foto ad una coppia. Sarà quella la scintilla che gli fornirà qualche stimolo intelletuale. E tutto il film gioca proprio sul concetto di realtà e immaginazione, verità e suggestione.
Molto curato da un punto di vista registico, l’ho apprezzato meno di “Zabriskie Point”, dove l’immagine ha un’estetica molto più d’impatto.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext