2006

Blood Diamond - Diamanti Di Sangue

/ 20067.3382 voti
Blood Diamond - Diamanti Di Sangue
Blood Diamond - Diamanti Di Sangue

1999. Durante la terribile guerra civile che ha travolto la Sierra Leone, Danny Archer, mercenario e trafficante di diamanti, viene incarcerato. In prigione, scopre che Solomon, un contadino diviso dalla famiglia e chiuso con lui in galera, possiede un rarissimo diamante rosa. Danny vuole impadronirsi della pietra e promette a Solomon di aiutarlo a fuggire e a ritrovare la sua famiglia in cambio della rivelazione del nascondiglio del diamante.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Blood Diamond
Attori principali: Leonardo DiCaprio, Djimon Hounsou, Jennifer Connelly, Kagiso Kuypers, Arnold Vosloo, Antony Coleman, Benu Mabhena, Anointing Lukola, David Harewood, Basil Wallace, Jimi Mistry, Michael Sheen, Marius Weyers, Stephen Collins, Ntare Guma Mbaho Mwine , Ato Essandoh, David S. Lee, Percy Matsemela, Klemens Becker, Grant Swanby, Adetokumboh M'Cormack, Tyrone Keogh, Vanessa Haywood
Regia: Edward Zwick
Sceneggiatura/Autore: Charles Leavitt
Colonna sonora: James Newton Howard
Fotografia: Eduardo Serra
Costumi: Ngila Dickson, Rae Donnelly, Pip Lingard
Produttore: Gillian Gorfil, Marshall Herskovitz, Graham King, Darrell James Roodt, Paula Weinstein, Edward Zwick, Len Amato, Kevin De La Noy, Ben Waisbren, Josh Gummersall, Genevieve Hofmeyr, Philip Key
Produzione: Germania, Usa
Genere: Azione, Drammatico, Poliziesco
Durata: 143 minuti

sufficienza risicata / 7 marzo 2016 in Blood Diamond - Diamanti Di Sangue

la cornice storico-politico-sociale è bella e sicuramente quello dei diamanti di sangue è un argomento non sfruttato, dall'indiscutibile importanza e che merita di essere approfondito, non fosse altro per presentarsi di fronte al gioielliere in piena consapevolezza... a parte questo, però, il film dal punto di vista prettamente tecnico è abbastanza... continua a leggere » scialbo, scorre senza particolari sussulti e accompagna il protagonista di caprio alla fine del suo percorso di redenzione in maniera piuttosto classica (leggasi: scontata) dal punto di vista narrativo. oltre a ciò, eroi, antieroi, villain e spalle sono tutti abbastanza banali nella loro caratterizzazione. segnalo comunque due cose che ho trovato interessanti; il breve scambio tra di caprio e connelly al locale, dopo il ballo: le espressioni, il portamento e in generale l'atteggiamento di entrambi gli attori sono assolutamente credibili e spontanei, un aspetto che mi ha colpita nell'insieme di una trama che rischia spesso di scadere nell'eccesso di drammatizzazione falsando i rapporti tra i personaggi e rendendoli meno autentici.
seconda cosa degna di nota: gli attacchi dei ribelli nei villaggi e nelle città sono resi in maniera agghiacciante: dopo decine di film di guerra e guerriglia, sparatorie di ogni genere con tutte le variabili del caso, questa è forse la prima volta che mi sono sentita davvero a disagio nel guardare certe scene. la frenesia, il terrore, la confusione che accompagnano l'entrata dei ribelli e i massacri che ne conseguono sono davvero disturbanti e assolutamente credibili. a parte questo paio di punti a favore, personalmente non mi pare ci siano comunque i presupposti per innalzare il film sopra la sufficienza nè di consigliarlo per motivazioni che esulino dalla semplice volontà di sapere qualcosa di più sui fatti narrati.

Brutto… perché troppo vero / 17 luglio 2013 in Blood Diamond - Diamanti Di Sangue

Cosa si riesce a fare per delle pietre. Dei sasso, anche molto belli ma intrisi di sangue.
Un ottimo Leonardo Di Caprio nei panni di un mercenario che contrabbanda diamanti come tutti in quei luoghi.
L'angoscia nel vedere la popolazione schiacciata e devastata solo per il potere.
E purtroppo è una realtà anche oggi molto reale.
Avere un diamante vale... continua a leggere » tanto sacrificio? Pensiamoci quando vediamo le vetrine delle gioiellerie...
Dovrebbe insegnare qualche cosa ma credo che non servirà a nulla...
Bello!
Ad maiora!

21 aprile 2013 in Blood Diamond - Diamanti Di Sangue

Dopo questo film guarderai male ogni pietra preziosa. Da vedere.

16 febbraio 2013 in Blood Diamond - Diamanti Di Sangue

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Leo in un film decisamente impegnato, forza Hollywood che porta per una volta in primo piano un po’ di Africa nera(vera?). Lui in quel film non ci sta dentro per niente, tanto valeva farlo fare al Bud Spencer di Io sto con gli ippopotami. Però la storia d’amore se ne sta tranzolla alle spalle dei problemi più grossi, che abbiamo altro da fare, noi,... continua a leggere » che scoparci Jennifer Connelly, nemmeno un bacetto, sostituito da bambini col mitra-ta-ta-ta, amputazioni di braccia molto à-la-page, guerre civili ecc. Svacca solo un po’ sul finale – Leo, non hai capito, hai rotto il cazzo, è inutile, DEVI MORIRE e basta, che la tiri così lunga? Ti spiego, serve per far concludere il film…
Oh, puntualizzo, nulla contro Leo (ma in questo film MUORIIIIII).

Il voto sarebbe un 8.5 / 3 novembre 2011 in Blood Diamond - Diamanti Di Sangue

Bel film diretto dal regista di "L'ultimo samurai". Approfitta di un film d'azione per presentare al mondo il problema dell'Africa con i suoi conflitti interni spesso ignorati. Anche se, in questo caso, con la risorsa dei diamanti (essendoci una fonte di guadagno), l'interesse sul Paese dell'Africa attraversa anche i suoi confini per arrivare fino agli... continua a leggere » Stati Uniti.
La trama non è molto originale: c'è il solito individuo senza scrupoli (il contrabbandiere Leonardo Di Caprio) che finalmente inizia a pensare non solo a sè stesso... questo grazie a una giornalista (la splendida Jennifer Connelly) e a un pescatore alla ricerca della sua famiglia.
I ribelli sono disegnati come degli individui senza scrupoli, che dicono di voler fare il bene della nazione ma in verità pensano solo ai propri interessi. Drammatiche le scene con i ragazzi, ormai non più bambini, con i fucili in mano...
La storia è interessante e avvincente e inoltre fa riflettere, cosa non facile negli ultimi tempi.