?>Recensione | Il cigno nero | Talento sprecato

Recensione su Il cigno nero

/ 20107.41098 voti

Talento sprecato / 2 giugno 2011 in Il cigno nero

Forse nell’ultimo periodo ho vissuto un po’ fuori dal mondo ed ero l’unico a non conoscere questo film, ma quando sono stato invitato a passare una bella serata al cinema con alcuni amici non potevo immaginare che mi sarei trovato davanti a un tale “capolavoro”. Sicuramente brava Natalie Portman e il suo oscar è stato sicuramente meritato, ma per il resto direi che “il cigno nero” non è decisamente un film che verrà ricordato per molto altro. Film che cerca di descrivere quello che la mente umana riesce a inventarsi quando una persona molto fragile si ritrova a vivere in una situazione di enorme stress (protagonista frigida fino a livelli davvero poco credibili,la madre che cerca di vivere in prima persona i successi della figlia, per non parlare di un insegnante di danza con un pò troppe attenzioni per la sua allieva). Per concludere, non un brutto film, ma decisamente niente di particolare. Se cercate un film che tratti lo stesso tema, quello di persone fragili che si creano personalità alternative o che non riescono a distinguere la realtà dalla fantasia, guardatevi “Fight Club”. PS forse potrò sembrare volgare ma mi sà che il film verrà ricordata solo per la scena lesbo con Natalie Portman e Mila Kunis

Lascia un commento

jfb_p_buttontext