Il cigno nero / 20107.41041 voti

Il cigno nero

La protagonista del film è Nina, una ragazza apparentemente come tante altre che fa la ballerina. E' chiaro sin dall'inizio che in lei si nasconda qualcosa di più di ciò che lascia trapelare la sua immagine : una forza oscura che è parte di lei. Le selezioni per l'assegnazione del posto da ballerina protagonista de Il lago dei cigni è in corso e Nina vuole a tutti i costi ottenere il ruolo principale. Da questo momento si snoderanno diverse situazioni a farci comprendere cosa si cela,realmente, in lei. Il film vanta un premio oscar ed un golden globes ottenuti da Natalie Portman come Miglior attrice protagonista.
EnToPan ha scritto questa trama

Titolo Originale: Black Swan
Attori principali: Natalie Portman, Mila Kunis, Vincent Cassel, Barbara Hershey, Winona Ryder, Benjamin Millepied, Ksenia Solo, Kristina Anapau, Janet Montgomery, Sebastian Stan, Toby Hemingway, Sergio Torrado, Mark Margolis, Tina Sloan, Abraham Aronofsky, Charlotte Aronofsky, Marcia Jean Kurtz, Shaun O'Hagan, Chris Gartin, Deborah Offner, Stanley B. Herman, Adriene Couvillion, Sarah Hay, Leslie Lyles, John Epperson, Patrick Heusinger, Anne Bergstedt Jordanova, Daralina Komar, Tim Lacatena,
Regia: Darren Aronofsky,
Sceneggiatura/Autore: Mark Heyman, Andres Heinz, John J. McLaughlin,
Colonna sonora: Clint Mansell,
Fotografia: Matthew Libatique,
Produttore: Scott Franklin, Jerry Fruchtman, Rose Garnett, Mike Medavoy, Arnold Messer, Joseph P. Reidy, Jon Avnet, Brad Fischer, Peter Fruchtman, Ari Handel, Jennifer Roth, Rick Schwartz, Tyler Thompson, David Thwaites, Brian Oliver,
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Thriller
Durata: 108 minuti

Non mi è piaciuto / 9 febbraio 2017 in Il cigno nero

La storia sembra presa da una puntata di Amici di canale 5...che a me non piace... Per il resto il film è curato molto bene. Mediocre come opinione soggettiva, (per me la sostanza conta più della forma), tra l'altro mi sono fatto ingannare da trailer e foto che fanno pensare ad un film di tipo fantasy. Buono se devo dare una opinione oggettiva, ma la... continua a leggere »

Un film potente sulla riscoperta di sé / 27 gennaio 2017 in Il cigno nero

Tra horror e thriller psicologico, Il cigno nero di Aranofsky sviscera in maniera precisa e potente la ricerca e riscoperta di sé della protagonista Nina, e la sua lotta interiore tra due anime opposte: fragile e insicura, da un parte, aggressiva e passionale, dall'altra. Due anime che albergano in un solo corpo, con la seconda messa a tacere e oppressa... continua a leggere »

Un Aronofsky in grande spolvero / 3 dicembre 2015 in Il cigno nero

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Signori e signore, questo è un Film con la "F" maiuscola! Il regista Darren Aronofsky non ha deluso nemmeno questa volta! Tutto in questo film è perfetto o quasi, un film che ti tiene incollato allo schermo dall'inizio alla fine! Una Natalie Portman spettacolare che interpreta una ballerina dall'animo puro e insicuro, che vuole essere sempre la "prima... continua a leggere »

8
Foto del profilo di

Sette stelle e mezza / 18 settembre 2015 in Il cigno nero

La prima cosa che ho detto a fine film è stata "ah", subito dopo "wow". La Portman è meravigliosa, io sono un po' di parte ma qui è stata veramente bravissima. Non quanto in V per Vendetta (foto profilo, cough cough), ma non pretendevo tanto. Tralasciando le scene sull'orlo dello splatter e quelle sull'orlo del porno, il film è stato fantastico, ho... continua a leggere »

16 settembre 2014 in Il cigno nero

Film che mi è piaciuto molto e rappresenta abbastanza bene una mente pazza, dovrei quasi rivederlo per rifarmi un'idea migliore

6 luglio 2013 in Il cigno nero

Non ho mai visto un balletto in vita mia, né, tantomeno, sono ferrato in psicologia (anche se, in tal caso, sarebbe forse meglio parlare di psichiatria). Così, come premessa. E ammetto anche di aver avuto fin dal principio ben chiaro “cosa” Aronofsky volesse portare in scena, quale la strada che il personaggio della Portman avrebbe percorso, e quale... continua a leggere »

2 luglio 2013 in Il cigno nero

Tutte le ovvietà psicologiche in un bignami formato pellicola, ogni luogo comune di questo campo viene esposto senza troppi riguardi perchè comunque l'importante è farlo passare per un prodotto colto e dai profondi significati.

E il Cigno Nero danzò nella luce / 31 maggio 2013 in Il cigno nero

Il buio, la carne, il sangue, la luce. Il sogno della perfezione che, tra vorticanti pirouettes e ronds de jamb psicologici, ci trascina in un incubo ossessivo e visionario, diretto da un ispiratissimo e impeccabile Darren Aronofsky. Il Cigno Nero è tutto questo e molto di più. Uno di quei film che sprigionano la forza del Cinema e la sua essenza più... continua a leggere »

5 aprile 2013 in Il cigno nero

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Un film molto intenso,e la bravura degli attori (soprattutto la Portman) mi ha tenuto incollato allo schermo,e mi ha permesso di seguire con attenzione tutto il percorso degenerativo della protagonista,vedendo ciò che accade anche nella sua mente. Il finale è davvero emozionante, perchè Nina ballando finisce con identificarsi con Odette,il personaggio... continua a leggere »

2 febbraio 2013 in Il cigno nero

La Portman è stata fantastica. Ma il film in se non mi è piaciuto molto. Il balletto invece lo trovato molto bello.

13 gennaio 2013 in Il cigno nero

Psicologico e intenso. L'interpretazione della Portman è davvero sopra le righe. Peccato per gli effetti speciali scadenti che rovinano un po' la bellissima fotografia.

PERPLESSA / 12 gennaio 2013 in Il cigno nero

ottima interpretazione della Portman,premio meritatissimo! Per il resto, non sono rimasta molto colpita mii aspettavo una storia diversa. I castelli mentali creati sino ad oggi sono stati totalmente demoliti. Ma credo che il film non sia così scontato e "semplice" come mi è apparso.. penso che meriti di essere rivisto ed questa volta con occhio diverso..

29 dicembre 2012 in Il cigno nero

Nina è una ballerina del New York City Ballet che si sottopone ad allenamenti estenuati, per raggiungere la perfezione dopo che le è stata assegnata la parte della protagonista ne Il lago dei cigni, per cercare di riscattarsi e per uscire dalla fase adolescenziale nella quale è costretta da una madre troppo presente ed apprensiva. Come in The... continua a leggere »

22 dicembre 2012 in Il cigno nero

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Nina è una ballerina che viene scelta per la parte principale nel Lago dei Cigni. Dal coreografo, Vincent Cassell, che tra l'altro trovo abbia una tendenza pazzesca a metamorfizzarsi in Aldo Busi, non so perché. Il problema è che lei è tecnicamente perfetta e blabla, e va così tanto iperbenissimo per fare il cigno bianco, ma deve interpretare anche il... continua a leggere »

18 ottobre 2012 in Il cigno nero

ok, bravissima la Portman, ma l'ho trovato esageratamente prevedibile. Se non fosse che non ho ancora capito come si fa a mettere i film nella sezione "purtroppo l'ho visto", questo ci finirebbe in posto d'onore.

25 agosto 2012 in Il cigno nero

Film-insalata molto pretenzioso. (E, per inciso, una col carattere della protagonista nel mondo reale della danza non potrebbe mai arrivare dove arriva nella finzione.)

recensione Il Cigno Nero / 3 giugno 2012 in Il cigno nero

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Come dice la Celentano: La danza è sofferenza... no non guardo amici me lo ha detto mia sorella. ;-) Ma quanto è bella Natalie Portman?! eh si ve lo svelo subito... l'oscar è proprio meritato! Che prova ragazzi! Black Swan (Il Cigno Nero) non è un film facile. E' la storia di Nina, una ballerina la cui vita è completamente occupata dalla... continua a leggere »

24 febbraio 2012 in Il cigno nero

Aspettavo da molto di poter vedere questo film, ma alla fine sono rimasta un pò delusa. Gli dò la sufficienza soprattutto per l'ottima prova di Natalie Portman (giustamente premiata con l'Oscar) nei panni della ballerina tormentata dalla sete di successo... però ecco, per me è tutto qui.

Bah… / 23 febbraio 2012 in Il cigno nero

Posso dire anche io: "Ho visto il Cigno Nero". La domanda però è un'altra: "Ne vado fiero di dirlo?" e qui si apre un mondo. Nina (la protagonista) fino a che non si trasforma è di una noia irritante, estremamente lacrima facile e il volto sempre angosciante. La scena del Cigno che balla è molto bella ma nel complesso francamente non riesco a vedere... continua a leggere »

il cigno nero / 21 agosto 2011 in Il cigno nero

prima di tutto sposto questa pellicola nella sezione Grandi Film:se lo merita sicuramente.Ieri sono riuscito a visionare questo film e devo dire che mi è piaciuto molto:è molto intrigante sotto l'aspetto visivo ed anche se il genere di cui fa parte(thriller) viene solo sfiorato,la suspense è molto alta per tutto il film,tanto da tenermi incollato... continua a leggere »

Film piatto quanto la Portman! / 20 agosto 2011 in Il cigno nero

Film visionato da Wiccio, Manu, Fedy, Pizzo e Marco per la SerataCinema organizzata dal sito LordWiccio. Beh, i commenti al film sono avvenuti a caldo, come è giusto che sia quando si visiona un film! Da parte mia ribadisco solamente il fatto che da un film premiato mi aspettavo di più, semplicemente mi ha lasciato un po' di stucco per via delle troppe... continua a leggere »

…WOW! / 25 luglio 2011 in Il cigno nero

Finito di vedere due minuti fa... per ora, a caldo, c'è solo sbalordimento e estasi di fronte un film che, permettete l'espressione, ha i controcoglioni, e di cui, simili, difficilmente si trovano. Darren si riconferma, dopo The Fountain (che tra l'altro consiglio essendo forse il mio film preferito in assoluto), un genio, in bilico tra il banale e... continua a leggere »

Talento sprecato / 2 giugno 2011 in Il cigno nero

Forse nell'ultimo periodo ho vissuto un po' fuori dal mondo ed ero l'unico a non conoscere questo film, ma quando sono stato invitato a passare una bella serata al cinema con alcuni amici non potevo immaginare che mi sarei trovato davanti a un tale "capolavoro". Sicuramente brava Natalie Portman e il suo oscar è stato sicuramente meritato, ma per il resto... continua a leggere »

Fin troppo chiaro / 9 maggio 2011 in Il cigno nero

E' fin troppo chiaro il tema del doppio. E' fin troppo chiaro che lei è la cigna bianca messa sotto la campana di vetro della mamma rosicona. E' fin troppo chiaro che la mamma era una zoppa incapace che vive nel suo mondo. E' fin troppo chiaro che nel momento in cui scruta l'abisso, l'abisso comincia a scrutare dentro di lei tirando fuori il cigno nero. E'... continua a leggere »

CHE ANGOSCIA! / 6 maggio 2011 in Il cigno nero

quando una passione viene esasperata così tanto da portare alla pazzia! un oscar a Natalie Portman assolutamente meritato!

La morte del cigno e la nascita di una grande attrice / 23 aprile 2011 in Il cigno nero

Di solito si comincia criticando gli Academy Awards…e invece, anche se devo vedere molti dei candidati agli Oscar da poco proclamati, penso che stavolta ci abbiano azzeccato: Black Swan è un buon film ma non da Oscar, però è difficile immaginare una performance attoriale superiore a quella di Natalie Portman. La ragazza ha mantenuto la deliziosa... continua a leggere »

Gli estremi che uccidono / 28 marzo 2011 in Il cigno nero

Il cigno bianco e il cigno nero sono un po' come i due cavalli di Platone. La parte razionale, controllata e pura da un lato; quella passionale, istintiva e impulsiva dall'altro. In Nina prevale, ovviamente, il cigno bianco, tant'è vero che all'inizio fatica a interpretare la parte di balletto in cui dovrebbe essere il cigno nero. Però, sebbene sopita,... continua a leggere »

Surreale, sorprendente / 24 marzo 2011 in Il cigno nero

Credevo fosse un film sul mondo della danza classica (motivo per cui non volevo andarlo a vedere, perchè inorridisco alla vista dei tutù), invece è un film sulla psicologia di una donna, una ballerina. Infatti i temi di cui tratta, ovvero la sessualità negata - forse legata alla forte presenza della madre nella vita della protagonista, oppure dovuta... continua a leggere »

19 marzo 2011 in Il cigno nero

Portman da Oscar, film da Razzie Award.

“Voglio essere perfetta” / 19 marzo 2011 in Il cigno nero

Mario Monicelli affermò una volta in una intervista che i registi che utilizzano troppi primi piani non sanno girare . Si può anche non essere d’accordo con questo tranciante giudizio del grande Maestro da poco scomparso , ma resta il fatto che questo film, che di primi e primissimi piani ne offre in quantità industriale , pur apprezzabile sotto il... continua a leggere »

il trionfo del corpo / 1 marzo 2011 in Il cigno nero

Partirei dal presupposto che Scarpette rosse non c'entra davvero nulla. Il cigno nero mi sembra un film imperniato su un male psichico che pochissimo ha a che fare con l'arte se non per il fatto che la protagonista è una ballerina. E all'interno del male psichico i temi principali sono la sessualità e il doppio. Non per nulla c'è il lago dei cigni, una... continua a leggere »

Disperata erotica stomp / 27 febbraio 2011 in Il cigno nero

Aronofsky ha confezionato un film densissimo, capace di stordire lo spettatore con campi stretti ed una mimica parossistica. Come in The wrestler, l'occhio del regista sviscera implacabilmente i corpi degli attori: in entrambi i film, il fisico è il mezzo espressivo principale con cui i rispettivi protagonisti si dànno al pubblico e le pene patite... continua a leggere »

Natalie Portman da oscar / 27 febbraio 2011 in Il cigno nero

Storia morbosa di un'ossessione per la perfezione che travolge lo spettatore a tratti e lo fa ridere in altri. Si, parecchi in sala hanno riso in alcune scene, cosa per altro davvero irritante a mio avviso. Se ciò è avvenuto, però, qualcosa deve non aver funzionato. Nonostante la trama inconsistente e un Cassel fuori forma la Portman riscatta il film.... continua a leggere »

Cosa si nasconde sulla strada per la perfezione? / 18 febbraio 2011 in Il cigno nero

L'ossessione per la perfezione è parte integrante dell'artista. Ma è una meta (quasi) mai raggiungibile. Il resto è un cammino verso. Un cammino che a mio parere Darren Aronofsky sta compiendo. "Requiem for a dream" e "Pi-Il teorema del delirio" sono opere meravigliose, ma imperscrutabili, un po' rivolte a se stesse. Con "The Wrestler" Darren è riuscito... continua a leggere »

inserisci nuova citazione
Foto del profilo di Fra

L'ho sentito... perfetto... era perfetto...

Natalie Portman, Nina
Foto del profilo di Michel Poiccard

Ti do un compito. Vai a casa, e toccati. Un po' di vita

Vincent Cassel - Thomas Leroy
Foto del profilo di Andrea

Quando ti guardo vedo solo il cigno bianco: bellissima, spaventata, fragile ... ma il cigno nero? Posso fare anche quello.

Thomas Leroy (Vincent Cassel) e Natalie Portman (Nina)
Foto del profilo di Andrea

l'unico vero ostacolo al tuo successo sei tu

Thomas Leroy (Vincent Cassel)
Foto del profilo di Stefania

Guardala. Guarda il suo corpo. E' imperfetta, ma naturale. Lei è sesso.

Vincent Cassel (Thomas)
Foto del profilo di Matteo Bostsethi

La perfezione non è solo un problema di controllo; è necessario metterci il cuore.

Thomas Leroy (Vincent Cassel)

CONDIVIDI SU FACEBOOK I TUOI VOTI E LE TUE RECENSIONI DI NIENTEPOPCORN.IT

Puoi condividere sul tuo profilo di Facebook voti e le recensioni che scrivi su nientepopcorn.it.
E' necessario fornire il consenso alla pubblicazione in tuo nome all'applicazione di Facebook "NientePopcorn.it";

dopodichè ogni volta che voti, aggiungi un film al tuo profilo o scrivi una recensione ricorda di cliccare prima "PUBBLICA SU FACEBOOK" (che diventerà di colore blu).

Di seguito riportiamo alcuni esempi di pubblicazione:

screenshot

fbscreenshot02