?>Recensione | Black Hawk Down | Guerra

Recensione su Black Hawk Down

/ 20017.0191 voti

Guerra / 15 marzo 2011 in Black Hawk Down

Premetto di essere un fan di Rete4..prima dell’avvento del digitale terrestre era l’unica rete tv in grado di proporre (e riproporre) titoli non solo di 50 o 60 anni fa, ma anche produzioni più recenti, film di una decina d’anni fa che non si sa perchè sono passati di moda per la maggior parte delle reti. O meglio, il perchè si conosce benissimo. Perchè in prima serata vanno i reality tipo il Grande Fratello (tralaltro ormai va avanti da mesi e ha proprio rotto…).
Beh ieri sera, con mio sommo rammarico ho visto che Rete4 ha deciso di affrontare sul campo di battaglia il Grande Fratello proponendo che cosa? Rambo 3.
Ora, sono un grande fan di Rambo, ma oltre al fatto che la terza puntata è la peggiore, si tratta di un film con un casino di passaggi in tv (circa uno all’anno, se non di più) che poteva benissimo collocarsi in seconda serata. E, invece, in seconda serata c’hanno schiaffato “Black Hawk Down”.
Si tratta di uno dei migliori film d’azione e di guerra, ben girato, con degli ottimi interpreti (il cast è di alto livello e annovera nomi come Josh Hartnett, Ewan McGregor, Eric Bana, Sam Shepard e Tom Sizemore) a supportare una storia (vera) che ci dimostra come questi soldati non siano altro che uomini con dei forti legami e che, in una situazione estrema come quella presentata dalla ribellione a Mogadiscio, lo spirito di squadra sia un’arma necessaria a sopravvivere.
Sembra di trovarsi all’interno di un videogioco (per chi ha giocato a Call of Duty il richiamo è istantaneo), con immagini sempre in movimento e un ritmo serrato. Il regista è in mezzo a loro, la videocamera si muove come la canna del fucile. I ribelli sono dappertutto, sparano ovunque, ci sono morti, mutilazioni, sangue e squartamenti.
E questo basta a relegare il film in seconda serata, per rispetto dei bambini. Mentre sull’altra rete le bestemmie, le parolacce ed i comportamenti animaleschi dei 15 deficienti del Grande Fratello costituiscono un insegnamento eccellente per i giovani.
“Black Hawk Dowwn” è un film che fa vedere cosa significhi essere al centro di una battaglia, potrebbe far benissimo pensare alla situzione attuale in Afghanistan e LIbia. Si mette dalla parte degli assediati (in questo caso l’esercito USA, che viene apertamente criticato da chiunque abbia dimenticato che esistono guerre in ogni parte del mondo) e testimonia il coraggio di chi allora non ha ceduto.
Per questo, purtroppo, va in seconda serata.
E avanti col carrozzone dei reality.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext