Ritorno a casa / 27 Agosto 2020 in Black and Blue

Buon film poliziesco con qualche punto di contatto con il recente “City of crime”.
Alicia West (Naomie Harris) è una poliziotta appena tornata nella sua città natale New Orleans dopo aver servito nell’esercito; troverà la città cambiata, dove c’è un netto contrasto tra la comunità in cui è cresciuta e i poliziotti.
Una sera deve affrontare un doppio turno per permettere al collega Jennings di godersi la serata con la moglie; durante il giro di
pattuglia con Brown, Brown la porta in un edificio abbandonato e le dice di restare in macchina. Dopo poco Alicia sente degli spari e recandosi sul luogo della sparatoria trova due agenti della narcotici con Brown che hanno appena ucciso a sangue freddo un uomo.
Inizierà una lunga corsa per la sopravvivenza senza sapere di chi fidarsi: della comunità che le ha ormai voltato le spalle o dei poliziotti.
Buon film sia di ritmo e di azione che di riflessione; esplicativa già la prima scena in cui Alicia sta facendo jogging e viene fermata
da due poliziotti solo perchè di colore. I poliziotti non vanno troppo oltre solo perchè scoprono che Alicia è una poliziotta.
Inoltre la pellicola si sofferma anche sul distacco di una persona che si è allontanata dal suo quartiere e dalla sua comunità e che con la divisa fa fatica a riavvicinarsi a quel luogo.
Nel resto del cast da citare Tyrese Gibson nei panni di Mouse (l’unico disposto ad aiutare Alicia) mentre Frank Grillo e Beau Knapp
sono i due poliziotti della Narcotici coinvolti nella sparatoria.

Leggi tutto