Recensione su Big Eyes

/ 20146.8440 voti
Big Eyes
Regia:

5 Gennaio 2015

Come sempre, premetto di essermi avvicinata al mondo del cinema da pochissimo, di conseguenza ho scarsissime conoscenze e riesco solo a dare pareri “emozionali” e del tutto soggettivi.
Però a me questo film è piaciuto molto. Un Tim Burton pieno di colori tenui e delicatezza per raccontare la storia di Margaret Keane, autrice dei celebri quadri di bambini dai grandi occhi firmati però dal marito, perché “nessuno comprerebbe le opere d’arte di una donna”.
È un film che parla delle incertezze di una donna all’apparenza fragilissima, sovrastata dalla personalità di un marito prepotente, che però dalle sue fragilità sa trarre la forza di ribellarsi e combattere per la sua vita, per sua figlia e per il riconoscimento del suo valore.
Ma è anche la storia di un uomo che, dietro la facciata forte e solare che ha costruito, nasconde una fragilità forse ancora più grande: l’incapacità di accettare i propri limiti e quella di scappare ad un mondo di bugie diventate troppo grandi.
Insomma, un film molto delicato, dove non mancano momenti più divertenti e altri dove una lacrimuccia (se siete particolarmente sensibili) può scappare.

Lascia un commento