Recensione su Benvenuti al nord

/ 20125.3452 voti

Il voto sarebbe un 6.5 / 23 Gennaio 2012 in Benvenuti al nord

Il mio giudizio si trova a metà tra i due che mi hanno preceduto.
Discreto seguito del grande successo ottenuto con “Benvenuti al Sud”. Il film però risulta un pò più moscio; a questo punto si deduce che il successo dell’altro era dovuto soprattutto all’originale francesce “Giù al Nord” mentre questo con sceneggiatura “italiana” è parecchio slegato e si ride di meno.
La coppia Bisio-Siani funziona abbastanza e un pò di situazioni divertenti si creano, però è abbastanza patetico Bisio appena viene mollato dalla Finocchiaro e anche altre situazioni poco simpatiche (l’arrivo di Mattia a Milano, per esempio). Sempre più affascinante Valentina Lodovini.
La new entry è rappresentata da Paolo Rossi, il dirigente delle poste simil Marchionne; inoltre compare la suocera di Alberto, nordista convinta, interpretata sempre dalla Finocchiaro.
Il seguito è sembrato quasi un “obbligo” dopo il successo del primo film però poteva essere sviluppato meglio, spero però che si fermino qui. Anche se le scene finali sulle note di Emma Marrone, non fanno presagire nulla di buono…

Lascia un commento

jfb_p_buttontext