Ben X

/ 20077.035 voti
Ben X

Ben è diverso. La sua vita è ricca di riti strani. Sembra che viva in un mondo tutto suo, che è per più della metà il mondo virtuale di giochi per PC on-line. La vita dura tra le mura di un istituto tecnico è il suo inferno quotidiano.Ben è vittima continua di soprusi da parte di alcuni suoi compagni di scuola. Ben escogita un piano per liberarsi dalle persecuzioni sempre più violente, dalle aggressioni, fisiche e morali di cui è vittima. Ma il piano è estremo e mette tutto in gioco... A salvarlo giunge Scarlite, misteriosa e inseparabile amica di Ben conosciuta online che anche nella realtà si dimostra una compagna ideale, in grado di redimerlo e condurlo alla rinascita dopo il game over. Lei non faceva parte del piano...

Titolo Originale: Ben X
Attori principali: maschioGreg TimmermansLaura VerlindenLaura VerlindenMarijke PinoyMarijke PinoyPol GoossenPol GoossenTitus De VoogdtTitus De VoogdtMaarten Claeyssens, Tania Van der Sanden, Cesar De Sutter, Gilles De Schryver, Bavo Smets, Ron Cornet, Katrien Pierlet, Mostra tutti

Regia: maschioNic Balthazar
Sceneggiatura/Autore: Nic Balthazar
Colonna sonora: Praga Khan
Fotografia: Lou Berghmans
Produttore: Burny Bos, Peter Bouckaert, Erwin Provoost, Michiel de Rooij, Sabine Veenendaal
Produzione: Belgio
Genere: Drammatico
Durata: 90 minuti

Dove vedere in streaming Ben X

Sorprendente / 7 Ottobre 2012 in Ben X

Ottimo film, molto originale.
L’ ho scelto per l’ argomento, sicuramente attuale e interessante, e poi si è rilevato anche recitato bene e per niente scontato.
Non mi è riuscito di trovare niente fuori posto nel film, dall’ inizio alla fine, davvero un capolavoro per quanto mi riguarda!

Nic Balthazar non recitava in questo film. / 8 Febbraio 2011 in Ben X

E questa è già una notizia. Perché in Belgio Nic è un critico cinematografico, presentatore televisivo, romanziere e attivista vegetariano. Però probabilmente queste cose non gli riescono a riempire completamente la giornata, così ha deciso di dirigere un paio di film.
Cosette leggere? Macché! Al suo esordio alla regia si mette a raccontare la storia di un ragazzo autistico senza fermarsi allo sguardo compassionevole (e farne sfoggio). Si muove abilmente su tre piani (realtà, finzione/gioco, documentario) riuscendo a catturare l’attenzione dello spettatore. Piazza il punto di vista fisso sul personaggio di Ben senza appesantire il film. Prova a mostrarci un’identità altra che tramite giochi on-line, cellulari, video viene man mano formandosi. BenX, con buona pace dei puffi giganti di Cameron, è secondo me l’esempio di Avatar più riuscito che abbia mai visto al cinema. Unica grossa pecca del film una certa morale aleggiante, forse Nic ci ha messo un po’ troppo del proprio orientamento religioso o, forse, la storia a cui si è ispirato trattava proprio questi temi. Ma la vera domanda è: se è riuscito a fare così bene il regista come se la caverà con le sue occupazioni principali? Speriamo non tenti mai di convincermi a non mangiare più carne… 🙂

Leggi tutto