Prima dell'alba

/ 19957.6263 voti
Prima dell'alba

Jesse, americano, e Céline, francese, si conoscono in Europa, su un treno. Benché abbiano programmi diversi (lui deve ripartire per gli States, lei deve proseguire per Parigi) si fermano a Vienna, dove trascorrono la notte girovagando e parlando.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Before Sunrise
Attori principali: Ethan HawkeEthan HawkeJulie DelpyJulie DelpyfemminaAndrea EckertmaschioHanno PöschlmaschioHaymon Maria ButtingerErni Mangold, Karl Bruckschwaiger, Tex Rubinowitz, Dominik Castell, Harold Waiglein, Bilge Jeschim, Kurti, Hans Weingartner, Liese Lyon, Peter Ily Huemer, Otto Reiter, Hubert Fabian Kulterer, Branko Andrić, Constanze Schweiger, John Sloss, Alexandra Seibel, Georg Schöllhammer, Christian Ankowitsch, Wilbirg Reiter, Barbara Klebel, Wolfgang Staribacher, Wolfgang Glüxam, Mostra tutti
Regia: Richard LinklaterRichard Linklater
Sceneggiatura/Autore: Richard Linklater, Kim Krizan
Colonna sonora: Fred Frith
Fotografia: Lee Daniel
Costumi: Florentina Welley
Produttore: Anne Walker-McBay
Produzione: Austria, Svizzera, Usa
Genere: Drammatico, Romantico
Durata: 101 minuti

Dove vedere in streaming Prima dell'alba

Quando la poesia è anche metrica / 13 Novembre 2017 in Prima dell'alba

La storia di un incontro casuale tra due giovani viaggiatori diviene occasione per mettere in scena la scintilla amorosa, finemente catturata in ogni angolatura attraverso un tessuto di dialoghi studiato nei minimi dettagli. Poetico è l’aggettivo che calza a pennello, perchè la poesia non è solo ispirazione è anche metrica e grammatica. Ethan Hawke e Julie Delpy qui sono eccezionali.

Leggi tutto

. / 21 Febbraio 2017 in Prima dell'alba

Before Sunrise è un film che tratta di amore: corposo, ben scritto, con una ragione d’essere e con un sacco di purezza nel raccontare la storia di due tipi che si incontrano per caso e vivono un pomeriggio e una notte di conoscenza. Relazione umana onesta e profonda anche se costretta in limiti temporali insuperabili, recitata ottimamente da Ethan Hawke (Jesse) e July Delpy (Cèline), che mostrano un feeling meraviglioso tanto che sembra di vedere un documentario su una coppia reale che trascorre un po’ di ore felici. La sceneggiatura è una bellezza e i dialoghi sono la vera ricchezza di un film che non presenta grandi eventi ma che avvolge lo spettatore col tepore dei sentimenti e dello scambio di idee, delle conversazioni ispirate e del realismo dei protagonisti. Si arriva al finale coinvolti e presi della stessa frenesia già nostalgica di Jesse e Cèline ma con la bellissima consapevolezza che ci siano altri due capitoli da vedere.

Leggi tutto

Lovin’ takes this course / 19 Luglio 2015 in Prima dell'alba

Vienna, parole, poesie, pensieri profondi. Respiri, sussurri, sospiri, rinunce.
Amore romantico insomma. Ma forse anche più dell’amore romantico. Questi due ragazzi che si incontrano sul treno e subito si sentono in sintonia. In grado di comunicare. Una comunicazione che il resto del mondo ha abbandonato. SI sentono in grado di parlare di ogni argomento, e ognuno non risulta mai banale, mai fuori contesto. E si ascoltano a vicenda, si comprendono a vicenda.
E trovano l’uno nell’altro quella forma d’amore che è stata sognata tante volte.
Chissà se da grandi dimenticheranno come era avere quell’idea di amore.
Probabilmente sanno entrambi che accadrà.
Forse per questo decidono di non rivedersi. Per mantenere quell’idea lì in alto, dove vogliono lasciarla.
Meraviglioso film di Linklater, fatto di pura semplicità in un era dove trionfano il manierismo e gli effetti speciali
E al dì là di ogni esito positivo o negativo, quello che conta è quella giornata a Vienna, e il viaggio che Jesse e Celine ci portano a fare.
Anche se sanno che terminerà Prima dell’Alba.

Leggi tutto

4 Agosto 2013 in Prima dell'alba

sono in brodo di giuggiole.

13 Agosto 2012 in Prima dell'alba

Non il classico film d’amore ma neppure il primo a presentare un’insolita vicenda comprendente distanza e tempo.
E’ estremamente bello riuscire a prendere parte al loro gioco, alla nascita di un sentimento.
Il regista, in questo scopo, ha fatto un grande lavoro ..basti pensare a quel minuto nella cabina d’ascolto in cui noi ,dall’esterno, riusciamo a percepire la voglia di partecipare a quel gioco di sguardi -di fuga e ricerca.
Per chi ha vissuto una storia a distanza diventa quasi uno specchio in cui ritrovarsi, in cui rivivere l’ansia dell’abbandono e dell’addio e la voglia di provare ogni sensazione intensamente fino all’ultimo istante.
Le vicende si svolgono a Vienna e non abbiamo grandissimi colpi di scena nel contorno che,anzi, al termine del film finirà per scomparire dalla mente lasciando spazio unicamente ad ogni riflessione dei due.

Leggi tutto