Before I Go To Sleep

/ 20146.352 voti
Before I Go To Sleep

Christine ha perso la memoria e non ricorda nulla del suo passato, neanche gli eventi recenti. Il marito Ben e il dottor Nash tentano di aiutarla. All'improvviso, la donna si rende conto che tutto quello che la circonda non è come sembra. Ispirato al romanzo del 2011 di S. J. Watson, pubblicato con il titolo 'Non ti addormentare'.
Andrea ha scritto questa trama

Titolo Originale: Before I Go to Sleep
Attori principali: Nicole KidmanNicole KidmanColin FirthColin FirthMark StrongMark StrongAnne-Marie DuffAnne-Marie DuffJing LusiJing LusiDean-Charles Chapman, Adam Levy, Ben Crompton, Flynn MacArthur, Gabriel Strong

Regia: Rowan JoffeRowan Joffe
Sceneggiatura/Autore: Rowan Joffe
Colonna sonora: Ed Shearmur
Fotografia: Ben Davis
Costumi: Michele Clapton
Produttore: Avi Lerner, Mark Gill, Liza Marshall, Matthew O'Toole
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Thriller
Durata: 92 minuti

Dove vedere in streaming Before I Go To Sleep

Ricomincio da capo incontra Memento / 25 Gennaio 2021 in Before I Go To Sleep

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Lavoro ordinato e quasi anonimo, sia per quanto riguarda il versante tecnico che quello artistico, per un thriller psicologico che, secondo me, al di là dei meccanismi fisici e psicologici che mette in scena, è una metafora sui rapporti tossici e violenti.

Al di là dell’aggressione che ha condotto Christine (Nicole Kidman) a perdere la memoria a breve termine, le amnesie della protagonista, che non le permettono di ricordare gli abusi fisici che subisce da Ben (Colin Firth), possono essere intese come le “scuse” e le giustificazioni che una donna vittima di un rapporto sbilanciato e violento adduce, quando non riesce a svincolarsi da detta relazione (per i più svariati motivi). Per via del suo deficit, Christina è costretta a dimenticare ciò che le viene fatto, perdonando involontariamente il suo aguzzino e dando all’uomo la possibilità di perpretrare l’abuso in svariate forme.

Dal punto di vista narrativo, per lo spettatore, è interessante scoprire tutto insieme alla protagonista e arrivare a provare un’angoscia simile alla sua: di chi può fidarsi e perché?
Nel complesso, la commistione tra l’elemento fantastico alla Ricomincio da capo (ogni giorno, al risveglio, Christine rivive sempre lo stesso giorno, con poche variazioni) e le similutidini con Memento (tatuaggi a parte…) fanno di Before I Go To Sleep un buon intrattentimento da divano.

Leggi tutto

non bastano gli ottimi attori per fare un ottimo film / 12 Gennaio 2016 in Before I Go To Sleep

Dopo aver letto il libro ero curiosa di capire come avrebbe reso sullo schermo la questione del diario scritto dalla protagonista. Interessante l’idea di sostituire gli scritti con dei video su telecamera (sicuramente più attuali e da preferire a una voce fuori campo che rischiava di risultare molto noiosa), ma il risultato non convince pienamente e rimangono delle carenze sulla trama.
Bisogna riconoscere al film di riuscire a mantenere la suspense della rivelazione finale meglio che nel libro, ma comunque il finale è un po’ fiacco.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.