8 Recensioni su

La bella e la bestia

/ 20176.9324 voti

Il voto sarebbe un 5.5 / 28 Dicembre 2017 in La bella e la bestia

Il film di animazione della Disney del 1991 diventa, come già altri progetti, un film con attori in carne e ossa.
Un principe (Dan Stevens), ricco e arrogante che vive nel lusso e pensa solo al divertimento, subisce la maledizione di una strega e viene trasformato in una bestia, che vivrà reclusa nel suo castello.
In un villaggio vicino al castello troviamo Belle (Emma Watson), una giovane e bella ragazza che ama leggere per fuggire dalla monotonia del villaggio e che vive col padre artista Maurice (Kevin Kline).
Quando il padre subisce un attacco dei lupi, trova rifugio nel castello ma la Bestia lo fa prigioniero; Belle si offre al suo posto e tra la Bella e la Bestia inizierà un rapporto di amicizia.
La storia è abbastanza nota, la recitazione non è malvagia; però, per i miei gusti, ci sono troppi momenti musicali. Pensavo fosse un film “normale” con qualche intermezzo musicale, invece è un musical con pochi intermezzi “normali”; simpatici gli oggetti animati, soprattutto il bambino Chicco trasformato in una tazza da tè.
Purtroppo la mia “avversione” per i musical mi impedisce di dare la sufficienza al film ma a chi non disturba che i personaggi cantino ogni due scene, allora il film potrebbe essere apprezzato (come in effetti è stato).
Odioso Gaston (Luke Evans) ma è il personaggio che è così, mentre a Le Tont (Josh Gad) viene data un’impronta omosessuale (novità per i film Disney).
Nel resto del cast da citare Ewan McGregor, Stanley Tucci, Ian McKellen, Emma Thompson nei ruoli dei domestici diventati oggetti, rispettivamente il candelabro Lumiere, il clavicembalo Maestro Cadenza, il pendolo Tockins, la teiera Mrs Bric.

Leggi tutto

. / 29 Marzo 2017 in La bella e la bestia

Da tempo aspettavo di andare a vedere questo film: il cartone da cui è tratto è sempre stato uno dei miei preferiti, l’ho visto un’infinità di volte e lo conosco a memoria, anche le canzoni. È stata quindi una grande emozione per me ritrovare quelle musiche e alcune situazioni anche in questo film. Non mi aspettavo certo che fosse identico al cartone (perché, che senso avrebbe avuto un film del genere?) ma mi ha fatto piacere che in alcune cose non se ne sia discostato troppo. Mi è piaciuto tantissimo e penso che i due attori scelti per i ruoli principali siano stati perfetti, soprattutto Emma Watson: è una bravissima attrice, molto espressiva. Anche se sta ancora cercando il suo posto nel mondo, penso proprio che farà strada.

Leggi tutto

Bella bestia! / 29 Marzo 2017 in La bella e la bestia

Dico solo.. Meh!
Secondo me non c’era bisogno di rivisitare un film d’animazione superbo.. La Disney non aveva altre idee per un film con attori??
La storia è quasi uguale, ci sono solo alcune leggere differenze.. come per esempio la scena iniziale: mi sono spisciata dal ridere (ma ho anche storto il naso) vedendo il principe tutto truccato e con il parrucchino! E sinceramente non sono riuscita ad affezionarmi a questo personaggio così com’è stato reso, strano visto che all’epoca era il mio preferito!
Un’altra differenza è Maurice che viene imprigionato per aver colto una rosa (come nella favola originale, il Fiorellino Vermiglio).
Anche LeTont è un personaggio un po’ più di spessore ed è molto più simpatico.. la scena in cui (de)canta gli elogi di Gaston è veramente esilarante! Consiglio di vedere il film solo per LeTont!! Tutti che sbavano per Gaston (o meglio per Luke Evans.. cioè, ovvio pure io ma…) però il personaggio che ho adorato di più è proprio LeTont!!!
Come tutti, penso che Emma Watson non sia adatta a interpretare Belle. Non c’entra nulla. Non ha la grazia e la dolcezza della prima Belle Disney.
Comunque il film sarebbe stato abbastanza piacevole anche per le canzoni.. peccato però che ne abbiano cambiato le parole. Why? Esigenze di copyright o ignoranza del pubblico odierno che non capisce parole ricercate?
Pasiensa, tanto ormai sono abituata ai film disney deludenti.

Leggi tutto

Godetevelo / 28 Marzo 2017 in La bella e la bestia

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Dal momento che ci tengo in modo particolare, cercherò di avventurarmi in una recensione quanto più specifica possibile.
Io l’ho visto in inglese, perciò non ho avuto problemi riguardanti il doppiaggio, di cui ho letto alcune lamentele.
Ho sentito molti affermare che il film fosse identico all’ originale e non essere comunque soddisfatti del risultato. Eppure sono convinta che se fossero state apportate importanti modifiche alla trama tutti si sarebbero indignati.
C’è da fare una premessa quando si parla di questi riadattamenti in live action: la sorpresa e la meraviglia nel vedere un nuovo film viene persa – unita al fatto che alcune situazioni semplicemente siano più credibili in un film d’animazione. Perciò è inevitabile che le sensazioni non siano le stesse di quando si guarda un classico Disney per la prima volta.
Eppure qualcosa di diverso c’ è, sottili ma intelligenti modifiche lì dove ce n’era bisogno.
Innazitutto, hanno risolto un errore presente nell’ altro film, e fatto sì che gli abitanti del villaggio non avessero alcun ricordo del principe e del castello per via dell’incantesimo. Hanno reso anche più vago il numero di anni trascorsi da quell’avvenimento, dal momento che c’è sempre stata confusione riguardo a se la Bestia e tutti gli altri fossero invecchiati o no nel frattempo.
Entrambi piccoli ma utili escamotage che danno più senso alla trama.
Geniale il fatto di sostituire la libreria del villaggio con la scrivania di un prete e una decina di libri in totale – rende ancora più potente la scena in cui Belle scopre la biblioteca nel castello, e ha più senso dal momento che viene considerata l’unica lettrice del villaggio.
Ho adorato la dinamica tra Gaston e Le Fou, che sono stati meglio caratterizzati e a cui hanno dato forse le battute migliori del film. Sono contenta di come siano riusciti ad integrare l’omosessualità di Le Fou (e di un altro personaggio) in modo così naturale, senza che sembrasse forzata o fuori luogo, sono convinta che sia un passo importante per la Disney.
Anche la Bestia ha un bel copione, mi è piaciuta la sua ironia e le battute che hanno inserito. Il suo incontro con Maurice è diverso, e hanno scelto di mantenere la versione della storia in cui lui ruba una rosa dal giardino per desiderio della figlia.
Le canzoni sono perfette, così la scenografia, la recitazione dei vecchi e nuovi personaggi, l’ ottima sceneggiatura.
Quello che non ho del tutto apprezzato è stato il libro dell’ Incantatrice – di cui secondo me si poteva fare a meno – e il fatto che sembrava ci fosse un mistero attorno alla madre di Belle, quando in realtà era semplicemente morta di peste.
L’ultima critica che mi sento di fare riguarda l’ interpretazione della protagonista. Credo che Emma Watson sia molto brava, capace e fisicamente adatta a essere Belle. Eppure rispetto agli altri la sua recitazione non è stata il massimo, probabilmente perchè si è concentrata così tanto nel prendere lezioni di canto, ballo ed equitazione che è arrivata sul set un po’ provata.
Ma il personaggio di Belle è totalmente all’altezza delle aspettative, e qui è lei l’inventrice al posto del padre, rendendola ancora più concreta di quanto già non fosse.
Mi è piaciuta anche la scelta di avere l’Incantatrice presente per tutto il film, credo abbia dato un senso di chiusura.
E qui arriviamo alla fatidica domanda: ce n’era bisogno? Onestamente, non credo ci sia mai davvero bisogno di remake quando il film originale è comunque perfetto.
Oltre la gioia di vedere i personaggi preferiti in carne e ossa, aiutando ad immedesimarsi nella storia, di sicuro non è indispensabile.
Ma per quanto mi riguarda…chissene!

Leggi tutto

Candelabro, orologio, teiera… Fichissimi!!! / 27 Marzo 2017 in La bella e la bestia

Il cartone animato viene animato dalle persone.
Serviva? Forse no ma non si può certo dire che sia riuscito male.
Tutto uguale (o quasi)… Comprese le canzoni.
Ti viene voglia di rivedere il cartone (cosa che farò quanto prima).
Al cinema è sempre un bel vedere…
Ma passiamo agli aspetti negativi.
A mio avviso ce ne sono due e non sono neanche marginali.
Infatti Belle interpretata dalla bella Emma stona proprio. Non è il suo ruolo. Nel cartone era sognatrice, qui Emma la interpreta un po’ troppo da superiore, quasi arrogante. Si poteva scegliere di meglio.
Secondo aspetto negativo il doppiaggio della bestia… Proprio non mi è piaciuto. T’immagini una voce molto più calda e scura ed invece una via di mezzo che stona con il personaggio.
Ma straordinari le animazioni. Il balletto nella sala da pranzo è meraviglioso.
Da vedere al cinema altrimenti si perde tutto lo spettacolo.
Ad maiora!

Leggi tutto

Carino. / 23 Marzo 2017 in La bella e la bestia

Premetto che il cartone è bellissimo e il film è molto lontano ma comunque è carino e soprattutto Emma Watson molto molto brava….vale la pena vederlo solo per lei.

1600… / 20 Marzo 2017 in La bella e la bestia

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

E’ tutto già visto, e non capisco perchè la Disney si ostini a rifare i suoi stessi film, identici, ma solo in carne e ossa. Proprio per questo, i pezzi più belli sono quelli che nel cartone non ci sono: ovvero i riferimenti alla corte del re sole, da dove è nata la fiaba della Bella e la Bestia. La corte del XVII secolo.
Poi è un film piacevole, ben fatto e con bravi attori, ma già visto.

Leggi tutto

Molto ben fatto! / 19 Marzo 2017 in La bella e la bestia

Un’ottima rivisitazione del classico d’animazione Disney del 1991, con tanto di canzoni storiche riproposte così come le scene: presenti comunque anche alcuni “inediti”, che alzano sicuramente l’interesse. Stupenda, veramente stupenda la realizzazione a livello scenico e di costumi, per non parlare delle animazioni dei vari personaggi come Lumiere, Tockins ecc. Emma Watson forse non perfettissima ma finalmente riesce a portare sullo schermo una recitazione decente ed è davvero importante, non ci scommettevo molto, visto che in recenti thriller o horror che ho visto veramente è brava a rovinare i film. Bravo anche Luke Evans, adatto alla parte di Gaston. Sconsiglierei questo film a chi proprio odia i musical (e io sarei anche tra quelli, ma con questo e La La Land quest’anno siamo a due. Va però detto che ho sempre e comunque amato i classici animati Disney). Molto bella anche la scelta del cast degli abitanti del castelli, che purtroppo nel doppiaggio italiano ci possiamo godere proprio negli attimi finali: abbiamo nomi come Emma Thompson, Ian McKellen, Ewan McGregor e Stanley Tucci, mica robetta. Ancora una volta quindi la Disney riesce a fare un bel film e continua la sua striscia decisamente positiva, che porta avanti tanto con i suoi prodotti che con quelli Marvel, almeno finora -e mi auguro che continui così visto che Cars 3 e Guardiani della Galassia 2 sono imminenti.

P.S. Ovviamente aveva fatto molto scalpore l’inserimento di un personaggio gay nel film, per quanto riguarda l’amico di Gaston, LeTont. Onestamente però ci saranno state giusto due o tre scene un po’ più “particolari” e comunque non direi certo spinte, esplicite o chissà cosa. Semplicemente si capisce che gli piace Gaston e basta, hanno fatto tanto casino per nulla. Una cosa certa però è che la Disney sta cosa l’ha fatta un po’ per sondare le acque, a mio avviso, altrimenti poteva evitare benissimo.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

Non ci sono voti.