Recensione su Bastardi senza gloria

/ 20098.01339 voti

Chi sono i Bastardi?! / 20 agosto 2011 in Bastardi senza gloria

Visionato da Wiccio, Manu e Pizzo per la SerataFilm organizzata dal sito LordWiccio.

Film che desideravo vedere da tempo. Pensavo puntasse molto di più sulla componente storica, ma fa nulla, il messaggio di fondo mi ha ripagato da questa piccolissima delusione! L’ho trovato un po’ troppo di parte, o meglio: trovo giusto, anzi fondamentale, prendere parti ma qui non viene dato il giusto spazio alla controparte. E proprio questa privazione di spazi alla controparte, unita al sadismo dei componenti della nostra parte, potrebbe far credere i Bastardi dalla parte del torto. Il film ci informa sul passato e sul presente dei Bastardi ma dei nazisti cosa sappiamo se non quello che la Storia extracinematografica ci ha insegnato? Nulla. E dunque sono i Bastardi ad affibbiarsi il ruolo di crudi trucidatori. Reputo dunque che Tarantino o chi per lui abbia commesso un grosso errore nel sceneggiare questo film. Ma nonostante ciò, se visto con la consapevolezza di ciò che il nazismo ha comportato e senza attaccarsi troppo ai dettagli, il film si rende piacevole alla visione.

2 commenti

  1. Stefania / 25 agosto 2011

    (Il commento contiene SPOILER!)

    Non credo che questo film vada visto come un saggio storico. Anzi, la trama è metastorica, travalica la vicenda della Seconda Guerra (stravolgendone gli esiti, non caso).
    Secondo me, il film va inteso come un racconto che esula dalla specificità dell’evento: nazisti e Bastardi sono “solo” due schieramenti, cattivi e buoni (atipici) le cui divise sono puramente accessorie.
    Perciò, dal mio punto di vista, sapere cosa hanno combinato dettagliatamente i nazisti per scatenare l’intervento e l’ira funesta di Aldo (Aldo! 😀 ) Raine & c. non è fondamentale, ai fini della storia (storia, non Storia, eh 😉 ).

    • Forse proprio perché m’aspettavo una più forte componente Storica ho dedotto questa teoria. In fine dei conti, se nazisti e Bastardi sono “solo” due schieramenti, cattivi e buoni, mi chiedo: perché non semplicemente Buoni senza gloria? Perché scegliere proprio i nazisti e, in generale, questo periodo storico? Posso capire il metastorico, ma il metaStorico?!
      Comunque ripeto, e in parte concordo con te: se il film viene visionato senza ricollegarsi agli studi (tra)passati sui libri di Storia, si ottiene una piacevole visione. Voto 7, appunto, che non è poco!

Lascia un commento

jfb_p_buttontext