?>Recensione | Basta che funzioni | Senza titolo

Recensione su Basta che funzioni

/ 20097.2551 voti

28 aprile 2011

Premetto che non sono un appassionato di Woody Allen, a cui finora avevo però anche dato poche chance. Adesso mi ricordo perchè. Film piatto, abbastanza noioso con alcuni monologhi stancanti (come il continuo ammiccare del protagonista verso la telecamera) e poche battute azzeccate. Già dall’inizio col lungo monologo di Boris (Larry David) (il protagonista misogino, sarcastico) ci si annoia parecchio e viene voglia di cambiare canale. Speravo che con l’arrivo di Evan Rachel Wood (la ragazza scappata di casa che trova rifugio da Boris) il film migliorasse un pò. Questo avviene ma non abbastanza da meritare la sufficienza. E quando nella seconda parte arrivano anche i genitori di Melodie, il film ha un’altra piccola caduta (nonostante qualche sorriso nello scambio di battute di Boris con la madre).
Le opinioni sono come le palle, ognuno ha le sue… Infatti su Internet ho letto molti giudizi positivi, sottolineando cose che però io non ho notato.
Parafrasando il titolo del film per me in questo film c’è poco che funziona.

3 commenti

  1. artefice / 28 aprile 2011

    Sono abbastanza d’accordo e premetto che io non amo molto Woody Allen. In questo film l’attore protagonista impersona Woody con le sue nevrosi. L’intellettuale che si ritiene al di sopra di tutte le menti e che non riesce ad avere un rapporto di coppia normale se non con un’oca giuliva con la quale non c’è confronto. Insomma cose già lette su Woody Allen.

  2. anto14 / 13 novembre 2011

    Beh ma Boris all’inizio avvisa che non è un film per tutti 🙂

  3. Notta / 21 luglio 2012

    Io non credo di dover esprimere giudizio,basta guardarmi l’immagine profilo xD

Lascia un commento

jfb_p_buttontext