2009

American Life

/ 20096.9156 voti
American Life
American Life

American Life narra la storia di due trentenni che non hanno nulla da lasciare, né nulla da perdere. Due giovani che aspettano un figlio e che, abbandonati dalla famiglia, intraprendono un viaggio on the road, visitando amici e parenti, per valutare, ed eventualmente depennare dalla lista, le varie mete possibili in cui stabilirsi per far crescere il nascituro.
Ilcinemasecondome ha scritto questa trama

Titolo Originale: Away We Go
Attori principali: John KrasinskiMaya RudolphCarmen EjogoCatherine O'HaraJeff DanielsAllison Janney, Jim Gaffigan, Samantha Pryor, Conor Carroll, Maggie Gyllenhaal, Josh Hamilton, Bailey Harkins, Brendan Spitz, Jaden Spitz, Chris Messina, Paul Schneider, Melanie Lynskey
Regia: Sam Mendes
Sceneggiatura/Autore: Dave Eggers, Vendela Vida
Colonna sonora: Alexi Murdoch
Fotografia: Ellen Kuras
Costumi: John Dunn, Tim McKelvey
Produttore: Edward Saxon, Peter Saraf, Marc Turtletaub, Pippa Harris, Mari-Jo Winkler
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Commedia
Durata: 98 minuti

Tenerezza on the road / 24 Settembre 2016 in American Life

Bella storia on the road di amore famigliare, davvero tenera, dove alla simpatia di John Krasinski si affianca una meravigliosa, dolcissima, maternamente calma Maya Rudolph. Mendes fa viaggiare una coppia un po’ stralunata ma affiatatissima attraverso varie tappe di coppie in crisi, dove emergono irresponsabilità, isterismi e drammi. Memorabile l’ insopportabile madre newage, oltranzista dell’allattamento, interpretata da una Maggie Gyllenhaal in stato di grazia. Alcuni particolari di regia mi sono rimasti impressi; ad esempio trovo magnifiche nella loro semplicità le sequenze che intercalano le varie “migrazioni” della coppia, ovvero le inquadrature mobili dell’auto, che mi hanno ricordato quelle di Broken Flowers anche per la colonna sonora ricercatamente indie.

Leggi tutto

Il senso di una famiglia / 26 Dicembre 2013 in American Life

Film un po’ lento, forse con dei dialoghi non pensati abbastanza bene. Emotivo e romantico sul vero senso della famiglia della casa. Da vedere

A long way running. / 16 Novembre 2013 in American Life

Ho trovato questa pellicola decisamente gradevole, vuoi per il taglio indie, vuoi per l’affiatamento dei bravi attori, ma -a mente fredda- non ho potuto non provare un po’ di fastidio nell’atteggiamento dei protagonisti, evidentemente troppo critici nei confronti del resto del mondo, come se essi fossero gli unici individui in grado di scovare e mettere in luce i difetti altrui. Ok, sono alla ricerca del “posto migliore” in cui far nascere e crescere un bambino e l’atavica responsabilità del suo benessere è comprensibile e condivisibile. Però, a conti fatti, pur apprezzando decisamente la scelta finale, la loro cernita, forse a torto, mi è parsa un po’ spocchiosa.

Leggi tutto

Che chimica! / 5 Marzo 2013 in American Life

Quando c’è chimica tra due attori, si vede, si nota e si apprezza.
Due giovani in un viaggio quasi odissiaco per cercare la casa giusta per il loro nascituro. E’ un bel film, pieno di momenti emozionanti e con una colonna sonora strabiliantemente adatta (parliamo di Alexi Murdoch). Da vedere!

22 Dicembre 2012 in American Life

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Iniziam col dire che è un film americano a cui in Italia è stato tolto il titolo in inglese. Per sostituirlo con… un altro titolo in inglese! Ma sei idiota allora!
Non me lo ricordo per niente, l’ho visto quasi due mesi fa, per cui ne dirò del tutto n’importe quoi, e me ne vanto.
Mendes è il regista di American Beauty e direi che fin qui ci siamo.
Ma qua siamo in un cinema molto meno appariscente, una storia che segue una coppia di giovani alla ricerca di un luogo dove fermarsi a vivere quando la figlia, che è nel pancione, nascerà.
Loro sono Burt e Verona, non sposati, innamorati, liberi, vagamente hippie e felici insieme, ma che non sanno dove ancorare. Lui la sposerebbe anche, ma lei non vuole, e lei ha un naso davvero one, e una sorella proprio figa. Il loro è un collage di vari viaggi su e giù per l’America, a trovare amici e parenti vicini e lontani per vedere se potrebbe essere una buona idea stabilirsi qui o lì. Il che è anche un’occasione per mettere a confronto stili, modelli di vita differenti. Rispetto a cui il loro sembra sempre prevalere, nonostante le altre coppie a cui vien fatta visita sembrino tutte traiettorie possibili. Insomma è una questione di scelte, da compiere, e di opportunità, da crearsi prima che da cogliere (belin che bella frase – bravo!). La nuova casa sarà slegata da tutto e da tutti i vincoli precedenti. Perché la coppia, la loro, almeno in questo caso e per tutto il film, è sufficiente a se stessa nel gettare le basi per il nuovo, ennesimo inizio.

Leggi tutto