Avengers: Endgame

/ 20197.4273 voti
Avengers: Endgame

Quarto capitolo della saga degli Avengers e seconda parte di 'Avengers: Infinity War'. Dopo l'ecatombe causata da Thanos, i supereroi superstiti uniscono le proprie forze per contrastarlo e salvare l'Universo.
Questo film fa parte dell''Universo Marvel'! Vuoi saperne di più?
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Avengers: Endgame
Attori principali: Robert Downey Jr.Robert Downey Jr.Chris EvansChris EvansMark RuffaloMark RuffaloChris HemsworthChris HemsworthScarlett JohanssonScarlett JohanssonJeremy Renner, Don Cheadle, Paul Rudd, Benedict Cumberbatch, Chadwick Boseman, Brie Larson, Tom Holland, Karen Gillan, Zoe Saldana, Evangeline Lilly, Tessa Thompson, Rene Russo, Elizabeth Olsen, Anthony Mackie, Sebastian Stan, Tom Hiddleston, Danai Gurira, Benedict Wong, Pom Klementieff, Dave Bautista, Letitia Wright, John Slattery, Tilda Swinton, Jon Favreau, Hayley Atwell, Natalie Portman, Marisa Tomei, Taika Waititi, Angela Bassett, Michael Douglas, Michelle Pfeiffer, William Hurt, Cobie Smulders, Sean Gunn, Winston Duke, Linda Cardellini, Maximiliano Hernández, Frank Grillo, Hiroyuki Sanada, Tom Vaughan-Lawlor, James D'Arcy, Jacob Batalon, Vin Diesel, Bradley Cooper, Gwyneth Paltrow, Robert Redford, Josh Brolin, Chris Pratt, Samuel L. Jackson, Lexi Rabe, Joe Russo, Ross Marquand, Emma Fuhrmann, Michael James Shaw, Terry Notary, Kerry Condon, Ben Sakamoto, Ava Russo, Cade Woodward, Stan Lee, Yvette Nicole Brown, Callan Mulvey, Lia Russo, Julian Russo, Taylor Patterson, Agostino Rosalina, Ken Jeong, Ty Simpkins, Jackson A. Dunn, Lee Moore, Bazlo LeClair, Loen LeClair, Matthew Berry, Joy McAvoy, John Michael Morris, Michael A. Cook, Brent McGee, Brian Schaeffer, Jamie Wedel, Anthony G Breed, Erica Ribley, Monique Ganderton, Jim Starlin, Jimmy Ray Pickens, Hye Jin Jang, Russell Bobbitt, James Lin, Jack Champion, Sam Hargrave, Patrick Gorman, Aaron Lazar, Robert Pralgo, Tom Wisdom, John Posey, Ameenah Kaplan, Olaniyan Thurmon, Jennifer Elmore, Mike Lutz, Mostra tutti

Regia: Anthony RussoAnthony RussoJoe RussoJoe Russo
Sceneggiatura/Autore: Christopher Markus, Stephen McFeely
Colonna sonora: Alan Silvestri
Fotografia: Trent Opaloch
Costumi: Judianna Makovsky, Nick Scarano, Wendy M. Craig, Myra N. Foy, Joseph Richard Collins
Produttore: Stan Lee, Kevin Feige, James Gunn, Jon Favreau, Michael Grillo, Louis D'Esposito, Victoria Alonso, Trinh Tran
Produzione: Usa
Genere: Azione, Fantascienza, Supereroi
Durata: 181 minuti

Dove vedere in streaming Avengers: Endgame

No titolo / 23 Marzo 2021 in Avengers: Endgame

“Tutti falliscono nell’essere chi dovrebbero essere, Thor. Il valore di una persona, di un eroe, è dato da come riesce nell’essere sé stesso.”

La prima metà di questo film, a parte qualche momento forzatamente comico davvero poco riuscito e il trattamento deludente riservato al personaggio di Bruce Banner/Hulk, è davvero bella. La cold open da sola vale l’intera saga.

La parte centrale purtroppo, pur non mancando momenti all’altezza del primo atto, è anche un’enorme esempio di fan service piuttosto forzato che al cinema mi ha chiaramente fomentato – da fan – ma alla lunga trovo abbia indebolito il film.

Il finale è epico. Decisamente epico. E ogni personaggio chiude degnamente il proprio arco narrativo. A parte Banner.

Io non so che problema abbiano i Fratelli Russo con Bruce Banner, zimbello in Infinity War e linea conica in Endgame. Che poi a dirla tutta sono gli sceneggiatori, Christopher Markus e Stephen McFeely, ad avere un problema con Bruce Banner. Ma tanto lo sappiamo che l’ultima parola ce l’ha Kevin Feige. Beh… Sappiate che nessuno di voi mi è molto simpatico. Joss Whedon sarà uno stronzo, o almeno nell’ultimo anno quasi chiunque abbia lavorato con lui ne parla male, de botto. Ma sai cosa? Whedon ha fatto anche cose buone. Ad esempio è l’unico nell’MCU che abbia trattato dignitosamente Bruce Banner. L’unico.

Leggi tutto

Il sentimento della perdita / 21 Settembre 2019 in Avengers: Endgame

L’ultimo atto della saga degli Avengers, dopo The Avengers, Age of Ultron e Infinity War, è anche il primo e unico ad avere un certo interesse umano, soffuso com’è di un senso di rimpianto e di perdita, declinato in molti modi per molti personaggi, che per una volta fa quasi ammutolire le spacconate infantili dei suoi supereroi. Certo, il confronto con una serie TV come The Leftovers, che parte da un presupposto quasi identico (la scomparsa improvvisa di gran parte dell’umanità) è abbastanza impietoso: The Leftovers è un piccolo capolavoro, mentre qui siamo a un’espessione elementare di sentimenti (ma va aggiunto, per equità, che la serie TV aveva a disposizione più tempo per elaborare il suo tema).
Il film riesce a limitare le complicazioni e le assurdità del viaggio nel tempo che ne costituisce uno dei perni centrali, anche se ha bisogno della benevola disattenzione dello spettatore. Dopo due ore assume un aspetto più epico, ma ancora abbastanza gradevole; le tre ore di durata complessiva non pesano troppo, alla fine. Le morti di due dei protagonisti più illustri e l’uscita di scena di un terzo (per raggiunti limiti di età…) mi hanno lasciato abbastanza freddino, ma come forse si sarà intuito non sono esattamente un fan del Marvel Cinematic Universe.

Leggi tutto

Fine dei giochi… ULTRA SPOILERATO!!! / 14 Maggio 2019 in Avengers: Endgame

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

E la Saga finì…
Ma come finì…
Thanos sarà andato veramente in pensione?
E l’amato Ironman si sarà ritirato e avrà accettato la devastazione provocata da un semplice schiocco di dita?
E dai… Ma certo che no…
Appare la bella Captain Marvel ma… sarà così tanto importante? Per certi versi si ma non è che sia poi così presente. Della serie “Mi faccio un po’ di cavoli miei e se non ho da fare passo…” e per fortuna lo ha fatto nel momento giusto.
Ma in tuta questa rivoluzione vediamo il mio amato THOR lardoso e anche un po’ idiota. Captain America che perdo molto del suo carisma andando addirittura a fregare il martello mitico di THOR (lui se ne farà uno più figo… Mah, anche questa…) e poi tutti gli altri minori come la famigia della galassia e i vari Blackpanter , Ant-man e Dottor Strange (per me fichissimo!!!). Ma chi mi delude in maniera totale è lui, proprio lui, il più forte e il più pazzo di tutti, quello che non freni e che è totalmente imprevedibile, quello che dal nulla fa casino e cambia le sorti di tutto… Si, avete capito…
HULK!!! MA PERCHE’???? Già in Infiniry War era un’ombra, praticamente inutile e anche molto irritante. Si nasconde dentro una armatura alla Ironman lievitata solo per far capire che dentro ci dovrebbe essere lui, il nostro verdone. E già è stata una grossa delusione.
Ma in questo capitolo finale HULK è totalmente inutile e fastidioso. Unica scena è che si mette il guantone imperlinato per rimettere le cose come dal principio ma noi da HULK vogliamo altro! CHE DELUSIONE!!! Un morto, moscio, noioso, inutile. CHE PALLE!!!
Era meglio che Thanos avesse scelto lui di polverizzare piuttosto che Doctor Strange o Spiderman o Batman… OPS… La concorrenza… errore… AHAHAHAH!!!!
E per concluudere un consiglio: non rimanete dopo i titoli di coda. Questa volta finisce veramente e non ci sarà nessuna appendice.
Incredibile! Odio le serie e le saghe ma ci sono rimasto quando ho capito che era VERAMENTE FINITA!
Con un finale discutibile! Mi dispiace ma il SUPEREROE non può e non deve morire!!!
Deluso? Purtroppo si!
Ma tanto non si scappa…
ARRIVA SPIDERMAN!!!
Ad maiora!

Leggi tutto

Un capitolo che si chiude. / 6 Maggio 2019 in Avengers: Endgame

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Da affezionata posso dire semplicemente che questo film è la degna conclusione di un ciclo. Sebbene ci sono alcuni momenti che potevano tranquillamente essere sviluppati diversamente, e sebbene mi aspettassi un finale decisamente diverso, tutto sommato il film chiude in maniera egregia e con pieni voti il ciclo degli Avengers.
Resta nel cuore la piccola parentesi ” papà” di Tony Stark che lascia dentro un’enorme voglia di abbracciare qualcuno e tantissime lacrime. Apprezzabilissima.

Leggi tutto

”All’s well that ends well” / 3 Maggio 2019 in Avengers: Endgame

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Una volta compreso ( o accettato ) che quello dei fratelli Russo è un universo di supereroi puramente cinematografico, e quindi scollegato dalla sua controparte cartacea ( decisamente migliore ), si può passare ad analizzarlo senza preclusione alcuna.
Rispetto al caotico e poco accattivante’’ Infinity War’’, questo ‘’Endgame’’, seppur caratterizzato da un’ouverture desolante, volta a raccogliere l’eredità degli insuccessi e delle tragedie del primo lembo di storia, riesce a catturare l’attenzione dello spettatore con numerosi artifici ed espedienti, fra i quali i viaggi nel tempo, con le dovute menzioni a ‘’Ritorno al Futuro’’, o le divertenti gag che smorzano a intervalli più o meno lunghi, i tratti cupi dell’opera. Come non annoverare fra essi la mutazione di Thor da dio del Tuono a ‘’Drugo’’ ( The Dude ) del ‘’Grande Lebowski’’ ( fin troppo plateale il riferimento al capolavoro dei ‘’Coen’’ ).
Stratagemmi che preparano il terreno per quello che poi sarà il canto del cigno del suo volto più noto, ossia l’Iron Man di Robert Downey Jr., confezionato più a misura di quest’ultimo, che alla sua controparte nei fumetti. D’altronde, vi è un mare di personaggi ( qui presenti ) che nelle loro traslazioni cinematografiche hanno ricoperto ruoli ben più importanti; ma come specificato all’inizio, ahimè, questa è un’altra storia!.
Una pellicola, dunque, che riesce a intrattenere senza alcuna fatica, improntata ovviamente a sorprendere e a emozionare.
Il reparto sonoro funge da supporto all’azione, che non manca, ma che non risalta per le sue insite qualità, amalgamandosi in modo omogeneo alla storia.
In definitiva un buon finale per una saga che ha il merito di aver riproposto in chiave moderna quegli eroi che il caro Stan Lee amava tanto.

Leggi tutto