Recensione su Au revoir là-haut

/ 20170.00 voti

Au revoir là-haut / 8 Aprile 2018 in Au revoir là-haut

Un affresco rinfrescante sul primo Dopoguerra, diretto da Dupontel e con protagonista un attore emergente nel mondo cinematografico come Biscayart. E proprio come lui, quest’opera ricca di brio, colori, arte e di inventiva diverte e si diverte nel suo svolgimento e nei suoi continui intrecci, simbolo di come la guerra sia un peso costante ben oltre l’attimo in cui tacciono i fucili e di come nella nostra società si possa ridere e vivere anche della morte (chi per viltà, chi per sopravvivenza). Una boccata d’ossigeno, leggera e un po’ centrata sul ridicolo a volte (mai superficiale però), ma rinfrescante allo stesso modo. Vincitore del Cesar 2018 alla miglior regia, sceneggiatura, costumi, fotografia e scenografia e candidato a miglior film

Lascia un commento

jfb_p_buttontext