Recensione su Attack the Block – Invasione aliena

/ 20116.5112 voti

8 Febbraio 2014

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Nella periferia Londinese nessuno può sentirti urlare.

Attack the Block è un film d’azione e solo nei contorni di fantascienza (infatti l’unico elemento fantascientifico sono gli alieni) scritto e diretto da Joe Cornish, osannato da critica e pubblico a livello internazionale. E’ un film simpatico e spensierato che vede come protagonisti un gruppo di ladruncoli da strapazzo in una Londra notturna.
Passano così le loro vite, non curanti del pericolo e dei genitori che li cercano, passano così il loro tempo fin quando però un alieno (quello della foto) precipita su una panda 4×4 intestata a un ragazzo indie che era andato a prendere l’erba da un boss locale amico del protagonista. Inizia così una caccia all’alieno, caccia, cattura ed esecuzione dello stesso. Soddisfatti della loro operazione, ignorano che hanno ucciso un cucciolo extraterrestre e così inizia una vera e propria invasioni di.. che ca**o sono ? Alieni licantropi ? Va bè, combattono contro Caparezza versione E.T. improvvisandosi difensori del blocco (la loro zona residenziale). Il film scorre fra inseguimenti in bici, acrobazie folli, esplosioni, appartamenti distrutti, l’arrivo di Problema e Casino (due figure chiave, avete presente Signs ? L’acqua ferisce gli alieni. Loro sono più spartani, sono armati di superliquidator ma non sparano acqua..).

La particolarità del film è che i protagonisti, pur essendo dei teneri ragazzi di 15 anni, muoiono. Vengono sbranati. Non tutti…

Lascia un commento

jfb_p_buttontext