?>Recensione | Astrópía | Astrópía: TBBT senza mordente

Recensione su Astrópía

/ 20074.33 voti

Astrópía: TBBT senza mordente / 29 maggio 2015 in Astrópía

Essendo completamente a secco di cultura cinematografica islandese, ho approfittato di questa commedia per il mio battesimo in materia.
In realtà, dell’Islanda so poco in generale e, per esempio, non ho idea del senso dell’ironia di quei luoghi, per cui sono rimasta un po’ spiazzata davanti ad un film che sembra citare apertamente la serie tv The Big Bang Theory, ma che non è riuscito a strapparmi neanche un sorriso.
Non sono stata in grado di comprendere se alcuni eccessi, come gli abbigliamenti vistosi di alcuni personaggi, fossero un dettaglio grottesco pianificato o se alcuni islandesi amino davvero uno stile che trasforma le ragazze in Barbie e gli uomini in imbarazzanti Ken (in Giappone, per esempio, il lolitismo è un fenomeno assodato, per cui mai dire mai).

Al di là, del mio disorientamento etnografico, penso si tratti di un prodotto mediocre confezionato non particolarmente male, tanto che gli evidenti limiti di budget vengono camuffati con soluzioni interessanti (vedi, il drago, di difficile e credibile realizzazione, evocato con le sole fiammate), ma debolissimo sul piano narrativo: i personaggi sono solo abbozzati e le situazioni sono quantomai precarie e prive di mordente.
Nel complesso, noioso, nonostante la buona ed intrigante idea di partenza.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext