6 settembre 2012 in Arirang

Dopo le riprese del film Dream (2008), dove la protagonista ha rischiato di morire durante le riprese, Kim Ki-duk scompare dalle scene per circa tre anni. Si pensava fosse malato, invece ha messo in scena questa disperata confessione che narra il suo travaglio esistenziale e intellettuale. Con una camera digitale in stile documentaristico mette a nudo il... continua a leggere »