Recensione su Apollo 11

/ 20198.52 voti

Materiali originali / 21 Gennaio 2020 in Apollo 11

Documentario sul primo allunaggio, girato esclusivamente con materiali audio e video d’archivio, alcuni dei quali inediti. Nessun commento è stato aggiunto, a parte alcune immagini stilizzate delle varie fasi della missione. La parte più suggestiva è quella che arriva fino al lancio: assistiamo alla vestizione degli astronauti, in una scena dominata dal bianco delle pareti e delle tute, su cui spiccano i rossi, i gialli e i blu di valvole, connettori e decorazioni, colori giunti a noi appena appena slavati dal tempo. Come in Moonwalk One di Kamecke (di cui questo film sfrutta una parte del girato), vediamo poi il contrasto tra il monolite impressionante del Saturno V e l’umanità insonnolita, affamata e curiosa che assiste da lontano. Notevole anche la contrapposizione fra la modernità del razzo e la simpatica arretratezza di alcuni dei mezzi che lo circondano, come il carro dei pompieri che lo accompagna verso la postazione di lancio.

La parte più drammatica, l’allunaggio, soffre un po’ per la velocizzazione cui è sottoposta dal regista – oltre che per essere ormai fin troppo nota. Più interessante l’inserzione in orbita lunare, con gli astronauti che alternano il gergo tecnico a qualche espressione più colorita, giustificata dal fatto che in quel momento mancava il collegamento radio con la Terra, e il recupero della capsula (mentre in sotttofondo va lo storico discorso di John Kennedy alla Rice University), con i tre costretti a un periodo di quarantena dentro una sorta di roulotte, che viene trascinata fino a Houston festonata di cartelli scherzosi (“Keep hands off cage”).

Lascia un commento

jfb_p_buttontext