?>Recensione | Apocalypto | Senza titolo

Recensione su Apocalypto

/ 20066.9337 voti

27 ottobre 2011

A me è piaciuto e nonostante quel che si è detto, non l’ho trovato più violento di altri film in circolazione. Se ci si scandalizza per qualche testa mozzata allora dovrebbero proibire anche i telegiornali…
Ma torniamo al film; Mel Gibson sceglie nuovamente di far parlare gli interpreti con la lingua appropriata e quindi il film è in yucatano con sottotitoli in italiano. Questo rende a tratti più complicato seguire le immagini (in particolare in una scena i sottotitoli si confondono con lo sfondo) ma fa immergere maggiormente lo spettatore nell’atmosfera del film.
Gli interpreti sono assoluti sconosciuti ma convincenti nelle loro parti. Forse Gibson poteva dare maggiori spiegazioni sulle motivazioni dell’incursione nel villaggio del protagonista da parte dei “soldati”.
Comunque il film è molto interessante e si può dividere in 3 parti: la prima fa vedere la vita nel villaggio prima dell’arrivo degli “invasori”, la seconda con l’arrivo e la strage, la terza con la fuga…
La frase da tenere in considerazione: “Una grande civiltà viene conquistata dall’esterno solo quando si è distrutta dall’interno”.

1 commento

  1. stefania86 / 29 ottobre 2011

    E’ vero. Anche a me è piaciuto, nonostante le critiche. Non ho visto The Passion quindi non posso fare paragoni, ma è stato un bel film, per me. Pensavo fosse molto più cruento..

Lascia un commento

jfb_p_buttontext