Apocalypse Now Redux

/ 20018.8142 voti
Apocalypse Now Redux

Mentre si trova a Saigon, il capitano Benjamin L. Willard viene incaricato dal generale Corman e dal colonnello Lucas di rintracciare il colonnello Walter E. Kurtz, un disertore imboscatosi nella giungla cambogiana. Per trovarlo, Willard, insieme a quattro soldati della Marina americana, George Phillips, Lance B. Johnson, Tyrone Miller e Jay Hicks, dovrà risalire il fiume Nung a bordo di una piccola imbarcazione. Il viaggio dei cinque militari si rivelerà ricco di insidie. Ispirato a un romanzo di Joseph Conrad, Cuore di tenebra, nel 1979 Apocalypse Now (che nel 2001 è uscito in una versione più lunga di quarantasette minuti) vinse la Palma d'oro al Festival di Cannes, nel 1980 due Oscar, Miglior Fotografia (Vittorio Storaro) e Miglior Sonoro (Walter Murch, Mark Berger, Richard Beggs, Nathan Boxer), tre Golden Globe, Miglior Regia (Francis Ford Coppola), Miglior Attore Non Protagonista (Robert Duvall) e Miglior Colonna Sonora (Francis Ford Coppola, Carmine Coppola), due BAFTA, Miglior Regia (Francis Ford Coppola) e Miglior Attore Non Protagonista (Robert Duvall), e un David di Donatello, Miglior Regista Straniero (Francis Ford Coppola).
schizoidman ha scritto questa trama


Produzione: Usa
Genere: Azione, Drammatico, Guerra

Quel fiume infernale… / 21 Luglio 2014 in Apocalypse Now Redux

Un viaggio fisico e simbolico allo stesso tempo, attraverso un fiume e la propria coscienza. Coppola non poteva fare di meglio: il suo film è carico al massimo sotto tutti i punti di vista. Regia, fotografia, colonna sonora. Tutto si sposa alla perfezione con il dramma a cui lo spettatore è sottoposto. Un’odissea, vissuta con gli occhi del capitano Willard, ricca di personaggi variopinti e situazioni tanto assurde quanto realistiche. Un film che racconta perfettamente l’umanità dell’uomo in guerra e l’inumanità della guerra stessa. Imperdibile.

Leggi tutto

Apocalypse Now! / 30 Gennaio 2013 in Apocalypse Now Redux

Regia di F. Ford Coppola.
Un cast eccezionale per un film che, sinceramente, non avevo ancora visto fino a ieri, 29 gennaio 2013, anche se non so per quale motivo.
Magnifico, davvero.
Il viaggio lungo il fiume fino in Cambogia è un’epopea coinvolgente, turbolenta ed allucinogena. Impatto emotivo fortissimo. Scenografie incredibili. La versione Redux prevede più di quaranta minuti di scene inedite, che rendono la pellicola ancora più ricca ed intensa.

Leggi tutto

8 Aprile 2012 in Apocalypse Now Redux

NO.

7 Aprile 2012 in Apocalypse Now Redux

Un viaggio troppo lungo per un solo uomo, tra soldati che fanno surf e conigliette di Playboy affittate per due ore. BAH.
Noia.