Recensione su Antrum

/ 20186.73 voti

Allucinante e ansiogeno! / 28 Giugno 2020 in Antrum

Antrum (noto anche “Antrum: il film più letale mai realizzato“ ) è un film horror documentario canadese del 2018, basato su una trama di apertura e chiusura narrativa sotto forma di un mockumentary, con l’idea del “tutto vero”.
Si racconta la storia di Antrum, un film uscito alla fine degli anni ’70 che si creda abbia effetti deleteri su coloro che lo guardano; la maggior parte del film è in pratica l’unica pellicola mai ritrovata, dove si capisce da analisi di esperti che sia stata a sua volta modificata da una terza parte sconosciuta, mistica, sovrannaturale, con immagini e flash unici e impressionanti.

Dopo questa prefazione sulla storia posso dirvi che, grazie alla spiegazione nella parte iniziale in cui fatti veri (?) si mischiano alle leggende, e alle interviste di studiosi dell’occulto e esperti, si inizia la visione con GIÀ uno stato mentale ansiogeno e disturbato.

Eh si: sono ancora vivo per raccontarlo.
Un film che va visto, un horror che ti spinge oltre il genere horror o il salto dello spettatore ma crea quella paura psicologica che pochi film ad oggi hanno saputo fare.
Particolare, ben studiato, disturbante. Molto ben architettata la stoeia di “pellicola ritrovata” con tanto di immagini segnate dal tempo che ricreano molto bene l’atmosfera degli anni 70,
Davvero da non perdere (per gli appassionati!).
7,5 a pieni voti!

1 commento

  1. Stefania / 28 Giugno 2020

    Stavo giusto per chiederti: “come stai?” :p

Lascia un commento

jfb_p_buttontext