Recensione su Io & Annie

/ 19778.1602 voti

L’amore e la sua assenza / 13 Agosto 2018 in Io & Annie

Al di là della fama di Woody Allen e della celebrità di alcune scene di questo capolavoro, il motivo per cui questo film è ritenuto uno dei più profondi del geniale regista sta nel modo in cui esplora ogni sfumatura dell’Amore, nel bene e nel male. Per questa ragione Alvy ed Annie diventano simboli di due mondi che si contattano, intrecciandosi senza perdere la propria individualità, finché la personalità nevrotica di Alvy non introduce nel legame quelle crepe che diventeranno sempre più irreparabili. Proprio l’aspetto nevrotico del sentimento può essere accomunato ad un celebre racconto di Marguerite Duras, La Malattia della Morte, e nel confronto tra le due opere è possibile approfondire le difficoltà esistenziali più gravi associate all’affetto umano per eccellenza.

Per approfondimenti: http://www.artesettima.it/2018/08/11/io-e-annie-amore-e-anedonia/

Lascia un commento

jfb_p_buttontext