Recensione su Animali fantastici: I crimini di Grindelwald

/ 20186.5208 voti

Newton Scamander 2 / 22 Novembre 2018 in Animali fantastici: I crimini di Grindelwald

Secondo capitolo dedicato a Newt Scamander e le sue strane creature, troviamo anche un giovane Albus Silente (Jude Law).
Il mago oscuro Grindelwald (Johnny Depp) evade durante un trasferimento dalla prigione e inizierà a minacciare il mondo dei babbani/no-mag. Intanto Newt Scamander (Eddie Redmayne) cerca di riottenere il diritto al viaggio internazionale che gli era stato tolto dopo gli eventi del primo film; il ministero della magia britannico cerca di proporgli in cambio di rintracciare Creedence (Ezra Miller), l’obscuriale sopravvissuto agli eventi del primo capitolo. Creedence è alla ricerca delle sue origini a Parigi.
Ritroviamo quasi tutti i personaggi del primo capitolo, il ritmo a tratti è un po’ lento (latita l’azione) ma alcune magie lasciano quasi a bocca aperta. Stavolta è il mago oscuro Grindelwald che minaccia l’esistenza del mondo umano, simile al Magneto degli X-men per alcune idee. Fantastico lo Snaso, anche se ha meno spazio rispetto al primo capitolo, e si trovano nuove creature fantastiche (soprattutto in una sorta di circo dei Freaks). Newt sembra sempre leggermente impacciato, soprattutto nel rapporto con le donne: ritrova Tina (Katherine Waterston) a cui fa fatica a confessare i suoi sentimenti per lei, e Leta Lestrange (Zoe Kravitz) la prima amata, adesso fidanzata col fratello.
Interessanti rivelazioni nel finale; belle e un po’ nostalgiche le scene di Hogwarts.
Ritorna anche il simpatico no-mag Kowalski (Dan Fogler) che ha i suoi problemi con Queenie (Alison Sudol), la sorella di Tina.
In attesa dei successivi capitoli.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext