Recensione su Amores perros

/ 20007.6210 voti

Pulp Mexico / 25 Giugno 2016 in Amores perros

L’esordio alla regia del pluri(troppo)premiato Oscar Inarittu è senza dubbio una pietra miliare del cinema underground messicano. La trama è organizzata in stile “Pulp Fiction” per intenderci: 3 storie parallele che si intrecciano nel finale. La più enigmatica riguarda quella del sicario El Chivo, la più attuale è, ovviamente, quella di Octvaio mentre la più mielosa è quella della ex-modella Valeria. Ognuno dei tre personaggi rappresenta, nel piccolo, il Messico … E’ un film a tratti “tosto” ma ha un suo fascino di cult-movie …

Lascia un commento

jfb_p_buttontext