?>Recensione | American Ultra | Il voto sarebbe un 5.5

Recensione su American Ultra

/ 20156.234 voti

Il voto sarebbe un 5.5 / 25 luglio 2017 in American Ultra

Pensavo fosse un film “normale” con qualche elemento strano, invece è un film “strano” con pochi elementi normali.
Il giovane Mike Howell (Jesse Eisenberg) vive tranquillamente tra sballi, droghe e attacchi di panico, con la ragazza Phoebe (Kristen Stewart). Un giorno la sua esistenza viene sconvolta prima da una misteriosa donna (Connie Britton) che gli comunica delle strane parole e poi dall’aggressione di due sconosciuti nel supermercato dove lavora, lui si difende egregiamente uccidendoli.
Il film si mantiene su strani toni con lo straniamento di Mike, stupito dalle sue stesse azioni; però non riesce a decollare, la violenza si fa sempre più presente mentre manca un pò di ironia. Qualche discreta situazione non basta, il film rimane un pò confuso come la mente di Mike.
Nel resto del cast da citare Topher Grace nei panni di Yates (il responsabile della Cia che vuole eliminare Mike), John Leguizamo è l’amico-spacciatore Rose, Bill Pullman è Krueger (il supervisore o capo della Cia), Walton Goggins (“The shield”) è il killer Laugher.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext