Recensione su American Honey

/ 20167.229 voti

La grazia della Arnold / 23 Agosto 2017 in American Honey

Una visione lucida e depurata da vecchi sentimentalismi, talmente aderente da dare la sensazione della presa diretta, dei millennials americani allo stato brado, nipoti di un American Dream ormai più che putrefatto. Un on the road dalla fotografia incantevole che pecca certamente di qualche leziosità, ma davvero non si può negare la eccezionale bravura di Andrea Arnold nel catturare con intensità e con grazia le scene; sono sequenze di una semplicità magica, che entrano in testa e vi restano, è lo stile della new wave registica che non ha bisogno di grandi scritture (penso al cinema di Sean Baker) perchè si fonda sul realismo e indugia sul particolare. Un cast bellissimo, tante facce “da cinema e da strada”, tra i quali perfino Shia LaBeouf recita molto bene la sua parte, grazie alla sapiente guida della regista.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext