Recensione su American Beauty

/ 19997.71093 voti

Nè carne nè pesce / 28 Agosto 2017 in American Beauty

Forse questo film è stato un po’ sopravvalutato; rivisto oggi, non mi ha lasciato una impressione del tutto positiva. Credo si tratti in particolare del tipo di scrittura dei personaggi, in sospeso tra il realistico e il paradossale; si veda il personaggio della Bening, reazioni eccessive eppure sempre sotto il limite del caricaturale (per capirci, il tipo di umanità stravagante che trovi in Edward mani di forbice, Cuore selvaggio etc), o lo stesso Spacey e il suo radicale cambiamento, di una improponibile drasticità. Insomma nè carne nè pesce. Rimane comunque attrattiva la filosofia finale sulla autentica bellezza, per quanto si presti troppo alla banalizzazione, nelle riflessioni postume del protagonista. Interessante la riproposizione della geniale intuizione narrativa di Wilder nel suo Sunset Boulevard.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext