Recensione su Alla ricerca di Dory

/ 20167.2290 voti

il voto sarebbe un 6.5 / 14 Settembre 2017 in Alla ricerca di Dory

Discreto film della Pixar, seguito (o spinoff) di “Alla ricerca di Nemo”.
Infatti in questo film, la protagonista è la smemorata Dory che andrà alla ricerca dei suoi genitori perduti da tempo.
Nella sua ricerca potrà contare sull’aiuto di Nemo e del padre Marlin ma anche di altri protagonisti, alcuni intravisti nel primo episodio altri inediti, tra cui la piovra Hank.
Carino l’inizio con la povera Dory che perde il contatto con i suoi genitori e soffrendo di perdita di memoria a breve termine non riesce più a trovare la strada di casa; anche chiedere indicazioni e ricevere aiuto non sarà facile.
Alcune scene carine e simpatiche, il film ha uno svolgimento standard collocandosi un gradino sotto ad altri film della Pixar; come al solito gli umani sono solo sullo sfondo o visti come minacce (terribile la scena nella vasca del contatto tattile dove le mani dei bambini sono viste come pericolose minacce). Sottolinea l’importanza dell’amicizia e che un qualsiasi difetto fisico (o mentale) non dovrebbe limitare le nostre capacità e i nostri obiettivi. Simpatici e un pò irritanti i due leoni marini; anche altri animali oltre a Dory hanno alcuni difetti come Destiny, lo squalo balena un pò miope, Becky, l’uccello un pò bruttino ma che darà una grossa mano nella ricerca.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext