Fuori orario

/ 19857.8169 voti
Fuori orario

New York. Un programmatore informatico conosce per caso un'affascinante ragazza: prima di lasciarlo, costei gli lascia un numero di telefono dove gli sarà possibile rintracciarla subito dopo. Tornato a casa, la chiama e lei gli chiede di raggiungerla a Soho, un quartiere all'altro capo della città. Da quel momento, il ragazzo verrà coinvolto in una serie di assurde disavventure.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: After Hours
Attori principali: Griffin DunneRosanna ArquetteVerna BloomTommy ChongLinda FiorentinoTeri Garr, John Heard, Cheech Marin, Catherine O'Hara, Will Patton, Robert Plunket, Bronson Pinchot, Rocco Sisto, Larry Block, Victor Argo, Murray Moston, Dick Miller, Martin Scorsese
Regia: Martin Scorsese
Sceneggiatura/Autore: Joseph Minion
Colonna sonora: Howard Shore
Fotografia: Michael Ballhaus
Costumi: Rita Ryack
Produttore: Robert F. Colesberry, Griffin Dunne, Amy Robinson
Produzione: Usa
Genere: Thriller, Commedia
Durata: 97 minuti

Una notte da incubo o l’incubo di una notte / 7 Dicembre 2017 in Fuori orario

“Fuori orario” probabilmente non sarà mai presente, in una lista dei film migliori del grande Scorsese, ma è una piccola perla che consiglierei a chiunque di vedere.
Un uomo, probabilmente dalla vita abitudinaria, interessato a una ragazza, pensa di poter passare una notte piacevole, sarà invece una lunga notte densa di avvenimenti folli, ed il suo desiderio per praticamente tutta la durata del film, sarà “tornare a casa” (e non a caso, viene citato “Il mago di Oz”).
La frenetica notte di Paul, è reale o un incubo? Poco importa, il film in ogni caso non pretende di essere realista, ma rappresenta un po’, quel quartiere di Soho e quella notte, le paure di un uomo qualunque un po’ sfigatello, ed è eccezionale nel farlo.
E’ una commedia, ed è molto divertente e frizzante, ma c’è anche una parte alquanto malinconica, con la canzone “Is that all there is” di Peggy Lee, a rendere alquanto affascinante il tutto, come se già non bastasse Soho stessa, nell’abile regia di Scorsese.
E’ un film su cui ci sarebbe molto da dire (ad esempio sul contrasto tra l’ambiente di lavoro di Paul e Soho, sottolineato anche dalla musica), l’ennesima dimostrazione di bravura di Scorsese.

Leggi tutto

Le ore piccole / 12 Settembre 2017 in Fuori orario

Un viaggio notturno metropolitano che assomiglia a un sogno, forse lo è, forse invece è una lunga allucinazione, condensando gli ingredienti più sapidi del noir, del mystery, dell’entrapment onirico (quasi dalle parti di Lynch). Scorsese non smetterà mai stupirmi. Wow! L’omino Griffin Dunne (non ha mai sfondato, io lo ricordo bene ne ‘Il lupo mannaro americano a Londra’) è fantastico nella sua pusillanimità bonaria, la classica vittima di femme fatale, anche se stavolta la controparte femminile non si rivela tale – stupenda Patricia Arquette, in un ruolo molto doloroso. Ma quanto è bella la New York piovosa e notturna di Scorsese, abitata dai bizzarri personaggi scritti da Joseph Minion (altro dimenticatissimo, ma sul suo script pesò lo scandalo del plagio), in cui si respira perfettamente quella sensazione che tutti noi abbiamo provato qualche volta nella vita, quella sonnolenza accovacciata sulla nostra testa, mentre ci aggiriamo a fare le “ore piccole”

Leggi tutto

DA VEDERE / 11 Gennaio 2017 in Fuori orario

Ti tiene tutto il tempo attaccato allo schermo, sembra proprio di essere in una di quelle tante strade a seguire le disavventure di un ragazzo come tanti altri, che si ritrova quasi in un limbo per le strade di New York.

Fuori Orario / 7 Giugno 2016 in Fuori orario

Henry Miller, Johann Sebastian Bach, Franz Kafka, ottimi ingredienti in un film di M. Scorsese

10 Gennaio 2015 in Fuori orario

Regia e sceneggiatura a dir poco impeccabili, per un film notturno e delirante letteralmente in corsa con il tempo. Geniale!

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.