Recensione su L'asso nella manica

/ 19518.129 voti
L'asso nella manica

La perfezione / 16 Aprile 2020 in L'asso nella manica

Quando penso a BIlly Wilder mi viene in mente un aggettivo: eclettico.
Eclettico perchè nel corso della sua carriera ha affrontato vari generi ed allo stesso tempo non ha mai deluso. Dalla commedia al noir, dalla guerra al drammatico. Come Stanley Kubrick, o quasi visto che mancherebbe l’horror.
Qua siamo di fronte ad un capolavoro che guardandolo al giorno d’oggi si capisce come, dopo quasi 70 anni, sia ancora attuale. In questo film Billy Wilder crea un personaggio cinico e miserabile (interpretato da un magistrale Kirk Douglas) che rispecchia la crudeltà delle persone riguardo al denaro e al successo, senza aver nessun riguardo dei sentimenti e dei valori di una persona comune.
Uno di quei film poco considerati da Hollywood complice anche a suo tempo il tema trattato, ovvero una critica feroce al mondo del giornalismo e per lo più alla società americana.

Non dico il suo miglior film vista l’imponente filmografia di questo grande regista e l’imbarazzo della scelta. Ma sicuramente il mio preferito.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext